INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA Sport

Vigilia di aspettative per il Pero dei Santi, Cecchini: «Non vogliamo più sbagliare»

Pero dei Santi tra rimpianti e aspettative, alle prese coi ritmi di un campionato complicato e messo a dura prova da infortuni e squalifiche..

Una stagione partita a suon di feste, quelle del campo ovviamente, risultati macinati con facilità valsi per buona parte della stagione il ruolo di antagonista d’alta classifica. Momento clou del girone d’andata la vittoria esterna nel derby con Lo Schioppo, strappata al termine di un faccia a faccia elettrizzante.

Il dopo sosta però, contrariamente alle aspettative, ha lasciato in eredità il peso delle gambe e una stanchezza fisiologica: i mesi di gennaio e di febbraio hanno allentato la presa sul vertice, concedendo due vittorie, una sconfitta e un pareggio, oltre al turno da recuperare per via del maltempo. Cinque giorni fa, a Scurcola Marsicana, i rovetani hanno infilato una vittoria di misura fondamentale, che accorcia il distacco sulla Plus Ultra costretta al pari dal Massa D’Albe.

«Una vittoria che fa doppiamente piacere – ha spiegato mister Cecchini – arrivata in una situazione di emergenza legata agli infortuni. Non avevo cambi, abbiamo concluso la gara con qualche ragazzo infortunato in campo. Sono stati quasi commoventi, stoici direi. È importante dare un segnale, far capire che vogliamo arrivare in cima alla zona play off. Non vogliamo più sbagliare, l’obiettivo è vincerle tutte, magari sperando in qualche passo falso delle nostre dirette avversarie. Lo Schioppo è un bel po’ distante, credo che questo per loro sia davvero l’anno giusto».

L’immediata vigilia del meeting con l’Aielli si rasserena al pensiero delle buone cose viste in settimana. La pace ritrovata dopo momenti turbolenti che hanno segnato l’umore dell’ambiente nei giorni che hanno preceduto la scorsa uscita. Sani malumori da spogliatoio, potremmo definirli così, l’importante è che, come chiarisce il tecnico, tutto sia sfumato verso il chiarimento collettivo.

«Tutto rientrato, ora pensiamo solo a scendere in campo e vincere. Ad Aielli sarà durissima, soprattutto perché ho parecchi ragazzi acciaccati. Ancora una volta dovremo fare i conti con gli infortuni, e non dimentichiamo Tuzi squalificato. Comunque non ci abbattiamo, al contrario, vogliamo ripetere il successo della scorsa settimana e condurre un grande finale di stagione».

Altre notizie che potrebbero interessarti

Usura ed estorsione: operazione dei Carabinieri, arresti nel Teramano

Redazione IMN

VIDEO. Finalissima dell’Euroveto 2018: l’evento dell’estate che è già diventato un cult

Gioia Chiostri

Riapertura Sevel, Marcozzi e Grippa: “Sicurezza al primo posto”

"La Regione applichi alla lettera tutte le disposizioni ministeriali anticontagio"
Redazione IMN