Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

VIDEO. La città si dà al genio di Igenio: 2 isole ecologiche mobili ad Avezzano

 [KGVID poster=”http://www.infomedianews.it/wp-content/uploads/2016/10/AvezzanoIsolaEcologica_thumb125.jpg” width=”640″ height=”360″]http://www.infomedianews.it/video/AvezzanoIsolaEcologica.mp4[/KGVID] Arrivano due isole ecologiche mobili in città: l’iter verde di AmbeCò, Comune e Tekneko Srl giunge alla meta prestabilita. 

Il lungo cammino pro Ambiente firmato dal Comune di Avezzano, in collaborazione con AmbeCò e con Tekneko (società che si occupa perentoriamente di sviluppo ed esecuzione delle attività legate alla raccolta, al trasporto ed allo smaltimento dei rifiuti) giunge al termine con l’istallazione di due isole ecologiche rivolte ai commercianti del centro cittadino della culla urbana marsicana. Un anno fa circa, di fatti, è stata lanciata la campagna ‘Avezzano fa la differenza’: un’ovazione, questa, schietta, rivolta alla buona pratica della tutela dell’ambiente.

Giornata ecologica presso la Riserva del Monte Salviano, educazione ambientale nelle scuole, circoli ricreativi, giochi tematici di piazza e percorsi artistici hanno fatto in modo che, nel corso dell’anno, il pensiero della città di Avezzano fosse maggiormente vicino a quello di un cittadino che assuma su di sé l’onere di una vita ecologica.

Buone pratiche, quindi, che hanno portato l’Amministrazione comunale a ‘premiare’ i cittadini con l’acquisto di due isole ecologiche mobili, ossia di due apparecchiature capaci di integrare il già dinamico servizio di raccolta differenziata. Durante l’incontro con la stampa, è stato presentato anche il progetto ‘Gli Amici del Riciclo’, ossia la genesi di un’associazione cittadina a supporto della salvaguardia ambientale e riconosciuta a livello amministrativo. La conferenza stampa, tenutasi nell’aula consiliare di Palazzo Città, ha riguardato, quindi, l’illustrazione di questo nuovo servizio a tutela del paesaggio marsicano, urbano e naturale.

Le due isole ecologiche saranno a disposizione dei commercianti che hanno attività in centro. Si tratterà di un aiuto consistente dato alla pulizia di strade, di piazze e di luoghi aperti al pubblico. Le due isole ecologiche, inoltre, essendo mobili, saranno a completa disposizione durante eventi di piazza, fiere e manifestazioni di pubblico interesse: i grandi eventi di piazza, perciò, potranno avvalersi di un servizio funzionale in più.

«In questo modo – afferma Silvia Cardarelli, responsabile della cooperativa AmbeCò e una delle voci del progetto ‘verde’ stesso – tutti i cittadini di Avezzano disporranno di un punto di raccolta e di recupero dei rifiuti, comodo e a portata di mano. L’isola ecologica sarà, ovviamente, a disposizione anche di tutto il popolo turista fuori porta, che è solito tornare in Marsica unicamente per il fine settimana». Le due isole ecologiche, quindi, saranno due anelli di aggancio concreti, che si uniranno all’anima green che già si sta formando in città, grazie anche ai numerosi eventi di sensibilizzazione che tanto l’Amministrazione comunale, quanto la Cooperativa marsicana e la Tekneko, stanno portando avanti da circa un anno a questa parte.

«A tal proposito – avverte ancora la dottoressa Cardarelli – verrà costituito, a breve, il gruppo degli ‘Amici del Riciclo’, un ente associativo pubblico, questo, che è rivolto alla cittadinanza». I cittadini che intenderanno far parte di questa innovativa realtà, saranno, quindi, chiamati a frequentare un corso formativo di 10 ore totali, vertente su tematiche, normative, comunicazione e leggi ambientali. Degli ‘Amici del Riciclo’ esiste, ad oggi, nella Regione Abruzzo, una rete abbastanza allargata e a questa spetterà l’organizzazione, sempre in compresenza con l’Amministrazione comunale, di vere e proprie giornate ecologiche, di eventi sensibilizzanti, di manifestazioni a tema e di un attivismo collettivo di volontariato mirato ad introdurre la città al rispetto dell’ambiente a 360 gradi.

Progetti e visioni future, quindi, verranno incanalate in questo grande gruppo formato città. La partecipazione, ovviamente, è aperta a tutti. L’educazione ambientale, quindi, si prepara a toccare vette morali e materiali.

Determinato anche l’ingegner Stefano Di Fabio, responsabile del settore ambiente del Comune di Avezzano, che avverte: «L’isola ecologica è uno strumento flessibile; l’obiettivo finale è quello di avvicinarci, in questo modo e con questi strumenti, alle utenze non domestiche che trovano, magari, una spiccata difficoltà giornaliera nei conferimenti. Stiamo dando loro un ulteriore ausilio pro ambiente, oltre all’isola ecologica che è già presente su Via Nuova, facilitando il loro compito di raccolta e smaltimento dei rifiuti».

E’ stato difficile arrivare a questo risultato? «C’è voluta, – conclude l’ingegnere – come sempre in questi casi, un po’ di perseveranza. Partiamo ora con un mese di sperimentazione: vediamo come andrà. Siamo, ovviamente, aperti a nuovi spunti materiali; ci siamo già incontrati, di fatti, con l’Associazione dei consumatori per definire al meglio il programma della vita delle due isole ecologiche mobili appena arrivate».

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Festival di Sanremo, vittoriose le forbici marsicane

Redazione IMN

Tagliacozzo: parte la ‘rimessa a nuovo’ del centro cittadino

Redazione IMN

Lecce nei Marsi, muore orso bruno marsicano durante operazione di cattura

Gioia Chiostri