INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica PRIMA PAGINA

VIDEO. Il Nuovo Ospedale dei Marsi prende vita: prime riunioni tecniche e prime bozze

[KGVID poster=”http://www.infomedianews.it/wp-content/uploads/2017/01/AZNuovoOspedale_thumb141.jpg” width=”640″ height=”360″]http://www.infomedianews.it/video/AZNuovoOspedale.mp4[/KGVID] Intervista e aggiornamento sul Nuovo Ospedale dei Marsi, il quale sorgerà su di un’area di 80 mila metri quadri in totale, accanto al vecchio presidio di Salute marsicano.

Ai primi giorni del mese di gennaio, si è avuta una riunione tecnica in Comune con gli operatori della Asl circa il procedimento e la procedura di tutto l’iter di realizzazione della nuova ed innovativa struttura. L’area individuata, per la sua edificazione, è coperta da uso civico in parte, con delle differenziazioni fra demanio libero, demanio proposto per la reintegra e terreni oggetto di altre disposizioni. Le pratiche relative al suolo su cui sorgerà l’edificio stanno procedendo speditamente, a detta dell’Amministrazione Comunale di Avezzano.

Nessun intoppo, per ora, ma già sorge il dilemma circa il destino al quale dovrà andare incontro la vecchia struttura sanitaria.

«Questo Ospedale dei Marsi – avverte l’assessore al Patrimonio, Luca Angelini – sarà una struttura assolutamente antesignana in Regione. La più grossa scommessa da vincere, a mio avviso, invece, riguarderà la riutilizzazione della vecchia struttura: l’unica vera problematica, forse, è proprio questa. Durante i lavori, infatti, ci si dovrà porre il punto interrogativo sul riutilizzo in chiave urbanistica della vecchia struttura ospedaliera, ossia dell’attuale ospedale; anche perché si tratta di una struttura che presenta delle complessità, delle osservazioni e delle valutazioni che andrannno fatte a tempo debito».

 

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Valle Subequana: iniziative Asl per l’assistenza pediatrica

Redazione IMN

215.000 euro per il Parco Sirente Velino: Confagricoltura soddisfatta dell’impresa

Redazione IMN

Terremoto di Collelongo: dalle verifiche a viadotti e ponti non segnalate criticità

Redazione IMN