INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA VIDEO

VIDEO. Il Mercato del venerdì di Luco dei Marsi cambia casa: ma gli ambulanti dicono No e il sindaco risponde

[KGVID poster=”http://www.infomedianews.it/wp-content/uploads/2017/06/23_06_17_MERCATO_DI20LUCO_DEI_MARSI_thumb38.jpg” width=”640″ height=”360″]http://www.infomedianews.it/video/23_06_17_MERCATO_DI%20LUCO_DEI_MARSI.mp4[/KGVID] Al crocevia del mercato si incontrano e si scontrano pensieri, opinioni, emozioni, scambi, sensazioni e parole. E’ un luogo, in breve, che fa parte del popolo e del suo istinto comunicativo e il popolo anche fa parte del mercato, poiché con la sua chiacchiera e la sua allegria collettiva ed elettrizzante, lo riveste di sviluppo in cammino.

A Luco dei Marsi, però, il mercato, con tutta la sua simbologia annessa e connessa, è divenuto un vero e proprio caso, a qualche settimana dalle elezioni comunali. Il neo primo cittadino Marivera De Rosa,infatti, ha annunciato, giorni addietro, che il mercato, appunto, dovrà cambiare di casa, di numero civico e di posizione, trasferendosi in piazza Umberto I da Piazza De Gasperi, attuale sua conca di realizzazione.

Gli ambulanti, però, hanno storto il naso e si dicono pronti ad una raccolta firme per far sì che il mercato del venerdì non cambi residenza. 25 commercianti di piazza invitano, quindi, al ripensamento.

Il sindaco, invece, dal canto suo, ascoltato telefonicamente dalla Redazione di InfoMediaNews, precisa come la destinazione di Piazza Umberto I per il mercato fosse, all’epoca, sostenuta da ben 700 firme di abitanti del posto ed oggi sia convalidata dal suo programma politico per i prossimi 5 anni.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Avezzano Calcio, vicenda Paris-Sterpetti: parla l’imprenditore delle auto

Alice Pagliaroli

Avezzano, la beffa è servita: col Montegiorgio è 1-1

Un rigore (dubbio) ferma i biancoverdi. In rete Puglielli e Marchionni, due pali a testa nella ...
Redazione IMN

Detenzione di marijuana per lo spaccio, un arresto a Vasto

La Polizia ha fermato un uomo dopo la segnalazione di alcuni genitori
Redazione IMN