INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

VIDEO. A Tagliacozzo arriva la Campagna ‘Io non rischio’: ecco il prontuario del cittadino consapevole

[KGVID poster=”http://www.infomedianews.it/wp-content/uploads/2016/10/TagliacozzoIoNonRischio_thumb150.jpg” width=”640″ height=”360″]http://www.infomedianews.it/video/TagliacozzoIoNonRischio.mp4[/KGVID] «Tutti siamo Protezione Civile, ogni giorno per tutti i giorni della nostra vita, se lo vogliamo per il bene nostro ed altrui».Un week end, quello di domani e dopodomani, 15 e 16 ottobre, dedicato a fermare l’inconsapevolezza nel rischio ed a bloccare la paura ed il timore nell’affronto, ad esempio, di un terremoto. E’ stata presentata, ieri pomeriggio, in Conferenza Stampa, a Tagliacozzo, la Campagna di Protezione Civile Nazionale dal titolo di ‘Io non Rischio’, partita nell’anno 2011. Il rischio, di fatti, ha tante facce e tanti volti, come ci tiene a precisare Michela Rampa, del Nucleo Operativo Volontari di Protezione Civile di Tagliacozzo e responsabile di piazza dell’evento ‘Io non Rischio’, per la prima volta accolto nella città marsicana dell’Obelisco. La campagna è promossa dal Dipartimento di Protezione Civile, in collaborazione con Anpas, Ingv e Reluis. L’evento di prevenzione partirà alle ore 9 del mattino e si protrarrà sino a sera inoltrata. La sapienza ferma l’incoscienza nell’ansia dell’attesa.

«Già consegnare nelle mani della popolazione, questi piccoli consigli, queste cosiddette buone pratiche, – spiega Michela Rampa – significa dare una sicurezza in più. Nella nostra esperienza a Grisciano, sul fronte terremoto, abbiamo imparato come il panico della notte e dell’inconsapevolezza del rischio, potesse essere abbassato grazie a dei piccoli confort dati. La prima assistenza è fondamentale, infatti, nell’emergenza. Aver trascorso, ad esempio la prima notte successiva al sisma del 24 agosto, con un tetto approntato e provvisorio sopra la testa, al posto del nulla, secondo me, ha aiutato non poco a calmare le acque, anche psicologiche dei popoli colpiti». Essere armati di conoscenza sempre e comunque: la Protezione Civile è anche e soprattutto amore per la vita, arginata dalla felicità.

Per maggiori informazioni, visitare il sito internet: www.iononrischio.protezionecivile.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

MTB, tutto pronto per la “ZafferanBike”

La gara di mountain bike tra storica e tradizioni del territorio
Redazione IMN

Il bilancio dei campionati nazionali CUS

Cerimonia di chiusura nella sede della fondazione Carispaq
Redazione IMN

Sante Marie: attesa per il “Campo dei Ribelli – Briganti”

Il sindaco Berardinetti: «La storia del paese merita di essere riscoperta e trasmessa ai giovani»
Redazione IMN