INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Verifiche post-sisma: esiti positivi per il plesso scolastico Corradini/Mazzini/Fermi

E’ stato un meeting, quello che si è svolto ieri 07 settembre 2016, fortemente atteso dalle famiglie, preoccupate del rientro a scuola dei propri figli a seguito del recente terremoto. Erano presenti all’incontro i tecnici dell’Enea, i tecnici del Comune di Avezzano e il tecnico che ha elaborato la verifica di vulnerabilità sismica del complesso scolastico Corradini/Mazzini/Fermi.

 

«Dal confronto dei suddetti tecnici e da un esame approfondito della documentazione – ha dichiarato l’assessore con delega all’Edilizia scolastica, Ferdinando Boccia – è emerso che il complesso scolastico ha indici di vulnerabilità sismica superiori ai limiti definiti dalla relativa normativa ed è stato confermato dall’Enea che la verifica statica e le prove di carico sui solai hanno fornito risultati positivi. Nei prossimi giorni verrà elaborata una nuova relazione inerente lo stato di vulnerabilità sismica della struttura scolastica. Ribadiamo che, alla luce dei positivi esiti dell’incontro, il plesso scolastico Corradini/Mazzini/Fermi rientra nei parametri di legge per l’esercizio delle attività scolastiche ed evidenzia che essendo in fase di aggiudicazione la gara di appalto relativa alla nuova scuola Corradini-Fermi. Abbiamo provveduto a sollecitare le strutture tecniche comunali per procedere all’aggiudicazione della gara e consentire l’inizio dei lavori della nuova struttura scolastica in tempi celeri. Nell’ambito dell’incontro i tecnici dell’Enea hanno illustrato ai dirigenti scolastici professoressa Fabiana Iacovitti e professor Angelo Recina e ai responsabili della sicurezza della due scuole, le condizioni statico-strutturali dell’edificio scolastico».

 

Ciò di cui si necessita in questo momento, è di un rapido movimento di controlli e di lavori che permetterà agli studenti di rientrare regolarmente nei plessi scolastici e che spegnerà, al tempo stesso, la preoccupazione delle numerose famiglie che sono in allarme durante questo periodo così difficile. Un inizio di scuola forse un po’ sudato, sarà, dunque, quello di quest’anno, ma che di certo garantirà, a seguito delle varie verifiche, una serena annata da dedicare interamente allo studio.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Vladimir Luxuria commenta l’Italia del cambiamento, il tweet del 2016 è: ‘Basta guardarsi avanti o indietro, #guardiamociattorno’

Gioia Chiostri

Centro operativo dei Vigili del Fuoco di Penne centro del controllo dell’emergenza, visita a Natale

Redazione IMN

‘Conapi L’Aquila’ alla Fiera Campionaria: il rilancio del territorio attraverso i propri associati

Alice Pagliaroli