INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Vandali in azione nella Riserva del Borsacchio: le Guide del Borsacchio si offrono per ripristinare i segnali divelti della pista ciclabile

Il tratto ciclabile della Riserva Borsacchio è oggetto di numerose azioni vandaliche. L’allarme arriva dall’associazione Guide del Borsacchio, gruppo di appassionati e di esperti che si occupa anche della cura e della vigilanza della Riserva del Borsacchio, estesa nella Provincia di Teramo.

E’ stata istituita con Legge Regionale datata 8 febbraio 2005. “Nell’ottobre 2018 – si legge in una nota diramata alla stampa da Marco Borgatti, Presidente dell’associazione ‘Guide Del Borsacchio’ – i primi vandali avevano divelto la prima segnaletica  che garantiva il non accesso dei mezzi a motore nella Riserva attraverso la ciclabile”.

“A dicembre 2018 – continua il presidente – i vandali avevano divelto del tutto la segnaletica e lanciato sulla massicciata della ferrovia ciò che rimaneva delle delimitazioni del tratto ciclopedonale. Una situazione da un lato pericolosa per i ciclisti, che sempre più frequentano il tracciato, oltre che  dannosa per il già precario manto della ciclabile che, ricordiamo, è una strada bianca senza asfalti. Il continuo utilizzo abusivo da parte di automezzi distrugge un manto non costruito per sopportare tali veicoli, accelerando il suo degrado ed esponendo il comune a costose manutenzioni prima del dovuto. Dopo numerose segnalazioni abbiamo deciso di rispondere all’inciviltà ed ai vandali  con senso civico. Abbiamo protocollato una richiesta al comune per recuperare e riposizionare i pali divelti a nostre spese e cercare di ripristinare un minimo di sicurezza nel tratto”.

“Al comune di Roseto abbiamo inviato da tempo una bozza di convenzione per coordinare le attività nella riserva e cercare di porre un argine a questi fenomeni. Il mezzo è la collaborazione fra Comune, autorità ed associazioni . Torniamo a chiedere un tavolo tecnico per risolvere i problemi della Riserva per evitare che episodi come questi o altri, come il bracconaggio, discariche e trappole per animali, continuino ad essere fronteggiate solo da noi volontari”, così afferma ancora il presidente, portavoce della stessa associazione.

“Il comune certamente non potrà rifiutare quest’offerta”, questa la conclusione.

Fonte e Foto di: Marco Borgatti Presidente Guide Del Borsacchio

Altre notizie che potrebbero interessarti

Avezzano, servizio mense scolastiche: prorogato il termine di presentazione delle domande

Redazione IMN

59enne arrestato per spaccio, nascondeva in casa 150 grammi di cocaina

Redazione IMN

Pescasseroli, l’orso Mario ne combina un’altra: fugge per amore e raggiunge la sua Yoga

Redazione IMN