INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Vaccini Montesilvano: D’Eramo: “La politica dei fatti”

Plauso deputato Lega a De Martinis: "In un mese sono stati somministrate 8.430 dosi, di cui 5.630 al personale scolastico, 2.433 agli ultraottantenni, inoltre, è iniziata la vaccinazione a 140 persone disabili"

“In meno di un mese sono stati somministrati 8.430 vaccini, un altro segnale tangibile del buon governo della Lega sul territorio”.

Lo dice il coordinatore regionale del partito, il deputato Luigi D’Eramo, che scrive: “Montesilvano si conferma una città ben amministrata dalla Lega, grazie al lavoro portato avanti dal sindaco Ottavio De Martinis, un’ulteriore testimonianza di questo si è avuta con la campagna vaccinale di contrasto al Covid-19. Infatti, dal 5 marzo il Comune di Montesilvano ha avviato le inoculazioni per diverse categorie, al pala Dean Martin, rappresentando un punto di riferimento per tutta la regione sia sotto il profilo organizzativo che gestionale. In un mese sono stati somministrate 8.430 dosi, di cui 5.630 al personale scolastico, 2.433 agli ultraottantenni e i restanti tra volontari della Protezione civile, Forze dell’ordine, Vigili del fuoco, Volontari di Croce Rossa, associazione nazionale dei Carabinieri e Centro operativo comunale, inoltre è iniziata la vaccinazione a 140 persone disabili e ai loro caregiver. Si è arrivati a somministrare in una sola giornata anche 1.600 vaccini, numeri importanti che fanno di Montesilvano un modello da replicare anche nel resto della regione. Siamo orgogliosi di dare seguito alla politica dei fatti e della concretezza, sempre accanto alle esigenze dei cittadini”, chiosa D’Eramo.

Altre notizie che potrebbero interessarti

E’ l’ora della neve anche per Camporotondo, il sindaco annuncia sui social: «Fuochi d’artificio e festa grande per tutti per l’Open Day»

Redazione IMN

Roberta Maiolini intervista Daniele Imperiale

L'intervista in diretta nel corso di Buongiorno On Air.
Redazione IMN

LFoundry polo di punta della Regione, De Angelis: «I dipendenti stanno dando una prova di maturità»

Gioia Chiostri