INFO MEDIA NEWS
EVENTI NEWS SLIDE TV

Unicef, corso per i giornalisti su infanzia e vulnerabilità

Protocollo tra Unicef e FNSI. Il primo corso dal titolo "Come comunicare l’infanzia e l’Adolescenza" è previsto per venerdì 8 ottobre, dalle ore 10 alle ore 13, e vedrà la partecipazione della giornalista RAI Maria Concetta Mattei.

Lo scorso aprile l’UNICEF e la Federazione Nazionale della Stampa Italiana (FNSI) hanno siglato un Protocollo d’Intesa che prevede la realizzazione di un corso per giornalisti mirato alla comunicazione dell’infanzia, dell’adolescenza e delle vulnerabilità specifiche.

Durante il corso esperti dell’UNICEF, della FNSI e giornalisti di spicco si incontreranno per discutere le sfide incontrate sul campo e le buone pratiche.

Il corso è riconosciuto dall’Ordine dei Giornalisti e darà diritto a 3 crediti formativi per gli iscritti.

Il primo appuntamento dal titolo “Come comunicare l’infanzia e l’Adolescenza” è previsto per venerdì 8 ottobre dalle ore 10 alle ore 13 e vedrà la partecipazione della giornalista RAI Maria Concetta Mattei, dell’esperta FNSI Daniela Scano e della Responsabile dell’Area Brand, Digital e Media del Comitato Italiano per l’UNICEF Patrizia Paternò.

Modererà i lavori il Portavoce Nazionale Andrea Iacomini.

Seguiranno altri due corsi, a novembre e dicembre, specifici su stereotipi di genere e minori in condizioni di vulnerabilità.

Potete trovare ulteriori dettagli nella locandina in allegato e nella pagina dedicata al corso sul sito dell’UNICEF Italia: https://www.unicef.it/media/come-comunicare-l-infanzia-e-l-adolescenza-corso-training-per-giornalisti/

È possibile iscriversi attraverso la piattaforma Sigef.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Aiuti abruzzesi in Sardegna: una mano santa per allevatori in difficoltà

Il grido d'aiuto degli allevatori sardi non è rimasto inascoltato nelle terre d'Abruzzo. La Regione ...
Redazione IMN

Green pass: atteso dpcm sulle regole

Il governo valuta la proroga dello stato di Emergenza
Redazione IMN

Pescasseroli, l’orso Mario ne combina un’altra: fugge per amore e raggiunge la sua Yoga

Redazione IMN