INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Una macchina di nome ‘Avezzano’ negli USA, intervista in esclusiva: «In honor of the city»

Il suo nome è Don Panoz, uomo nato e cresciuto in America,  in West Virginia. Può sorgere subito il dubbio sul perché interessarsi alla sua storia: la sua famiglia proviene dall’Italia, più precisamente, da San Pelino, piccola frazione del Comune di Avezzano.

Dopo essere stato contattato personalmente dalla Redazione di InfoMediaNews.it e, dopo aver svolto un’intervistadon-panoz-dentro totalmente in lingua inglese, Don Panoz è stato felice di far conoscere la vicenda che collega questi due lontanissimi Paesi e che ha, appunto, dato vita a questo articolo: «Sono un amministratore delegato e presidente del DeltaWing Technology Group, il quale include Panoz LLC, DeltaWing Technologies Inc., DeltaWing Manufacturing Co. E DeltaWing Racing. Ho deciso di chiamare la nuova  macchina sportiva della casa automobilistica ‘Panoz’ con il nome di ‘Avezzano’ in onore di questa città, ma anche, per il ruolo che il terribile terremoto, avvenuto nella zona, il 13 gennaio del 1915, ha giocato nella mia vita facendo sì che io ora mi ritrovi a vivere e lavorare in America. – Don Panoz, infatti, racconta – Il disastroso sisma che ha colpito la città di Avezzano ha ucciso 30.250 persone, inclusa la moglie di mio nonno. Egli era partito per l’America al fine di guadagnare soldi che riuscissero a permettere a lui, a sua moglie e ai loro tre bambini di trasferirsi negli USA. Mentre si trovava in territorio americano, però, ha conosciuto un’altra donna, Louisa di L’Aquila, che poi è divenuta mia nonna».

Una vicenda, questa, che ha incuriosito molti marsicani. Ma quali sono le caratteristiche che contraddistinguono la don-dentromacchina che porta il nome della città di Avezzano? Il direttore delle comunicazioni della casa automobilistica ‘Panoz’ ha svelato alla Redazione di InfoMediaNews.it, le principali qualità del congegno automobilistico: «La macchina ‘Avezzano’ sta portando avanti il progetto dell’utilizzo di un grande motore anteriore che si è dimostrato, anche con le altre macchine, molto efficiente. Inizialmente esso era stato costruito semplicemente per sfruttarlo durante le gare ma, oggi, si utilizza anche per le macchine da strada. Il design di ‘Avezzano’ continua la tradizione ‘Panoz’, ovvero, utilizza materiali leggeri come la fibra o l’alluminio. Quest’ultimo elemento, inoltre, viene utilizzato anche per diversi pezzi interni della macchina stessa. Il motore V8 – conclude – è il più forte creato fino ad ora dalla Panoz. Ogni macchina ‘Avezzano’ è costruita a mano in Hoschton, nel nord della Georgia. La compagnia, inoltre, comincerà a produrre la versione da strada dal 2017. I prezzi, invece, ancora non sono ufficiali, ma si stima che costerà tra 155.000 e 180.00 dollari».

Tutto ciò, dunque, conferma la professionalità e la complessa attrezzatura utilizzata dall’azienda ‘Panoz’. E’ facile comprendere come si tratti, infatti, di un vero e proprio capolavoro . Sapere che un pezzo di storia avezzanese è scritta concretamente in una raffinata macchina negli USA, rende tutti i cittadini marsicani fieri ed orgogliosi di essere, in questo modo, rappresentati anche oltreoceano. La strada che percorrerà l’elegante congegno americano, odorerà di Italia e lascerà sul suolo anche i roventi segni del ricordo di un terribile dramma che si è rivelato essere, poi, il fulcro di questo splendido racconto dal ‘the end’ italo-americano.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Canistro dice No all’inoccupazione attraverso i ‘gradini sociali’ di 2 borse lavoro

Redazione IMN

Il Coro ‘Sibilla’ ricorda, a dieci anni dalla scomparsa, lo scialpinista Antonio Viola: sabato il concerto

Redazione IMN

Luco dei Marsi: “La sera delle favole” dedicata ai più piccoli

Evento arricchito dallo spazio culturale arricchito dal professor Giuseppe Grossi
Redazione IMN