INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

‘Un mondo migliore’, a Basciano 80 migranti adibiti a lavori di pubblica utilità

E’ stato presentato ieri mattina, nella sala consiliare del Comune di Basciano, il progetto ‘Un mondo migliore’ promosso dalle cooperative Tre Fontane e Senis Hospes. Oltre alla presenza delle autorità cittadine, della Prefettura di Teramo, del sindaco Alessandro Frattaroli, all’evento ha preso parte la quinta elementare della scuola Falcone e Borsellino. Per l’occasione gli alunni hanno realizzato uno striscione in cui si è sottolineata l’importanza della multiculturalità nella società odierna. Sposando il progetto ‘Un mondo migliore’, ottanta migranti del Cas Basciano si metteranno a disposizione della collettività per svolgere lavori di pubblica utilità, il che, secondo quanto previsto dal decreto legge n. 13 del 17 febbraio 2017, costituirà un titolo in più per ottenere protezione internazionale.

«Siamo contenti di poter offrire il nostro contributo alla società perché’ ci ha accolto a braccia aperte e ci sentiamo parte di essa» ha detto Hamadou Ballo, originario del Mali e beneficiario del Cas Basciano. A fare gli onori di casa è stato il sindaco di Basciano Alessandro Frattaroli il quale, dopo aver ringraziato la scuola elementare e le cooperative sociali per aver accolto il progetto, ha evidenziato come «i migranti siano oggi una risorsa per il Comune sia per l’aspetto dell’integrazione sia per la gestione delle emergenze». Il primo cittadino ha infatti ricordato come «in occasione del terremoto e delle nevicate che hanno colpito il territorio, i migranti siano stati di fondamentale aiuto per la cittadinanza».

Alle parole del sindaco ha fatto eco l’intervento della preside Maria Letizia Fatigati: «Nell’ambito del progetto di integrazione e multilinguismo la scuola ha organizzato due incontri con i richiedenti asilo per approfondire i temi legati alle differenze linguistiche, culturali, sociali e religiose. – Poi la dirigente scolastica ha precisato – Durante gli incontri i bambini hanno instaurato subito un contatto emozionale con i beneficiari del centro. Se un domani uno dei miei ragazzi saluterà con affetto un migrante, significherà che questo progetto avrà avuto successo».

Fonte AGI

Foto di: city rumors

Altre notizie che potrebbero interessarti

Giovagnorio a Confagricoltura: «Inopportuno criticare Di Berardino»

Il consigliere del Consorzio contro Lobene: «Criticare l’operato del Consorzio è inopportuno e ...
Redazione IMN

Sequestri della Guardia di Finanza al Jova Beach Party

Sequestrate al Jova Beach Party di Montesilvano droga e merce contraffatta. Trovate anche 5 persone ...
Redazione IMN

Civita D’Antino: ‘torna a brillare’ il Palazzo Ferrante, al via un nuovo progetto di recupero e valorizzazione dell’edificio

Redazione IMN