INFO MEDIA NEWS
NEWS SLIDE TV VIDEO

Un Aeroporto (d’Abruzzo) che punta in alto

Il bilancio della gestione Covid-19 e gli obiettivi futuri per l'Abruzzo con le ali.

“Su oltre 50 dipendenti e altri 30 dell’Enac, non abbiamo registrato mai focolai pericolosi e mai cluster tra i passeggeri. Siamo riusciti, poi, ad evitare che la variante inglese ci ricoprisse, come si dice in gergo”.

A parlare ai nostri microfoni e a tirare le somme di un anno veramente difficile è il Presidente della Saga, la società che da qualche anno che gestisce l’Aeroporto d’Abruzzo di Pescara, uno dei primi in Italia a mettere in atto un vero e proprio piano sicurezza anti-Covid già nei primi mesi dell’emergenza, con tamponi non obbligatori ai passeggeri.

Un ruolo centrico nel traffico della Protezione Civile nazionale, “C’è stato riconosciuto – afferma Paolini – sia a livello italiano dall’Enac che dalla stessa Regione Abruzzo questo principio applicato di sicurezza e di organizzazione contro il contagio da Coronavirus”.

Per l’estate, è previsto un piano ripartenza voli variegato e a tariffe vantaggiose. Nuove mete e nuove possibilità.

Altre notizie che potrebbero interessarti

“Indennizzi per imprese della comunicazione cinematografica”

CNA cinema e audiovisivi: "Devono essere indennizzate anche le imprese della comunicazione ...
Redazione IMN

La “Grande Marsica” si batte anche per la sanità

Giovagnorio: "L'unione fa la forza, 37 sindaci sono una forza da non sottovalutare"
Redazione IMN

‘Ndrangheta: scattano 31 custodie cautelari, coinvolta anche L’Aquila

Tutto è scaturito dalle confessioni di un pentito detenuto nel carcere ‘Costarelle’ del capoluogo ...
Redazione IMN