INFO MEDIA NEWS
EVENTI NEWS SLIDE TV

Un 2 giugno sottotono? Ci pensa il Castello di Celano

Riapre oggi al pubblico il Castello Piccolomini, tra i più visitati. Sono fruibili dagli utenti, con le dovute regole anti-contagio, la Collezione Torlonia, il Museo d’arte Sacra della Marsica e la mostra Plaisirs & Jeux.

Dopo il periodo di chiusura dovuto all’emergenza sanitaria per via del coronavirus, il Castello Piccolomini di Celano riapre al pubblico.

Sono stati messi in atto accorgimenti nell’organizzazione delle visite che permettono l’accesso in sicurezza dei visitatori all’interno del Castello e sono state adottate specifiche misure igienico sanitarie di prevenzione; la Direzione Regionale Musei Abruzzo, diretta da Lucia Arbace, comunica che da martedì 2 giugno il Castello Piccolomini di Celano riapre al pubblico con un nuovo orario di ingresso: dalle 9.00 alle 19.00 (ultimo accesso) nei giorni di mercoledì, venerdì, sabato, domenica e festivi, mentre l’orario per il martedì e il giovedì è dalle 9.00 alle 14.00.

Sono visitabili la Collezione Torlonia, il Museo d’arte Sacra della Marsica e la mostra Plaisirs & Jeux.

Visite guidate e attività didattiche sono ancora momentaneamente sospese, ed i biglietti sono acquistabili direttamente “in loco”. Sono obbligatori guanti e mascherine, se il visitatore non ne ha gli verranno forniti all’ingresso.

“Il nostro splendido castello, il gioiello di Celano riapre le porte ai visitatori – interviene il sindaco di Celano, Settimio Santilli – ma è necessario comunque ricordare le responsabilità che ognuno di noi deve assumere, ovvero l’importanza dei dispositivi di sicurezza come la mascherina, il distanziamento sociale, e tutte le regole cui bisogna attenersi. Abbiamo attraversato un periodo molto complesso, ma d’ora in poi, sono sicuro, andrà sempre meglio: anche il nostro Abruzzo pian piano torna a concedere grandi emozioni grazie alle sue bellezze. Il comune di Celano è pronto ad accogliere quanti hanno il desiderio fare un tuffo nel passato e dunque visitare uno dei musei più frequentati della nostra regione negli ultimi anni, oltre alle tante altre meraviglie dalle chiese agli scorci incantevoli come il Parco della Rimembranza, o anche le Fonti del Miracolo, altrettanto interessante è lo scenario offerto dalle Gole di Celano”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Pubblicazioni sull’albo pretorio on line, arriva più trasparenza per il Comune di Avezzano

Redazione IMN

Pescina a quota 3 casi: Valle del Giovenco la più colpita dal virus

La diffusione del contagio non si arresta nella Marsica. Il sindaco di Pescina annuncia ...
Redazione IMN

Calamità 14 ottobre 2015: 500mila euro ai Comuni per i danni

Redazione IMN