INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA

Triste addio a Remo De Angelis: l’uomo con lo sport nel sangue e la passione immortale nel cuore


“Buon viaggio presidente”. Con queste esatte parole poste sulle labbra, si è svegliata, questa mattina, la città di Avezzano, che ha perduto, in una sola notte, uno dei suoi cittadini più meritevoli di sorrisi.

La memoria diventa sempre più concreta e degna, quasi, di vita autonoma, quando si ha a che fare con una morte che, per il suo dolore improvviso, squarcia l’aria respirata circostante, in un battito di ciglia. In questo caso, se ne è andato via per sempre, in una notte di fine settembre, poco prima del compimento del suo 77esimo compleanno, Remo De Angelis, grande uomo dello sport avezzanese e conosciutissimo in tutta l’area marsicana dell’Abruzzo. Ieri notte, a seguito di una guerra combattuta contro una terribile malattia, Remo è scomparso, lasciando questo mondo e lasciando i suoi tre figli. Compagno di avventure affettuoso e grande padre spirituale per tutti gli amanti delle arti marziali, Remo, in vita, è stato anche presidente onorario dei Runners di Avezzano e presidente del Gand Prix Marsica. Il podismo e l’arte sacra del judo sono state le sue due più grandi passioni. E la memoria, in fondo, serve proprio a questo: a riannodare in maniera veloce, come in una sorta di rewind filmico, tutte le fila dei ricordi che si sono persi, magari, nella frenesia dei giorni e delle notti. La memoria serve a tenere a galla ed in piedi, nella mente e nel cuore, vecchie foto, vecchi abbracci e vecchie risate. Che, alla fine, in fondo, se si pensa per un attimo alla brevità della vita, tanto vecchie, poi, non lo sono mai. E chi rimarrà sempre giovane nei pensieri di chi ebbe la fortuna di conoscerlo durante questa esistenza, sarà proprio Remo De Angelis, la guida sportiva di tanti campioni del circondario marsicano, nonché dei suoi tre figli maschi.

Cintura nera di ju jitsu, judo e karatè, comincio la sua vita sportiva appassionata la bellezza di 50anni fa, con una piccola palestra. Fu lui a portare il ju jitsu in Abruzzo ed è anche per questo motivo, da qualche mese fa, gli è stato conferito e riconosciuto anche l’alto grado di Maestro VI DAN. Remo De Angelis diede, a tutti gli effetti, un grande contributo allo sviluppo delle arti marziali nel Centro Italia.

Il figlio Paolo lo ricorda come “un padre, un eroe, un uomo fantastico, che ha saputo trasmettere solo sani principi a noi figli, ai suo parenti, ai suoi amici, ai suoi compagni dell’atletica e ai suoi allievi di arti marziali. Proprio a loro ha insegnato a combattere, ma soprattutto ad avere rispetto per l’avversario. Un padre forte che ci ha insegnato a non mollare mai; lui stesso, infatti, ha combattuto fino all’ultimo contro un male che voleva portarlo via da tutti noi già due anni fa, ma lui non lo ha permesso. Ciao papà, – aggiunge il figlio – finalmente rincontrerai la mamma, ironia della sorte: proprio adesso avreste compiuto 50anni di matrimonio”.

Da due anni circa, Remo combatteva contro un dannato male, il quale, alla fine, ha vinto, purtroppo, sul suo carattere indomito, ma riuscì a tenerlo a bada finché ha potuto grazie al suo carattere forte e resistente. Dalla vita, comunque, prese tutto ciò che di buono vi era da prendere. Carmine Silvagni, un suo grande amico e stimatore, lo ricorda così attraverso le pagine messe a disposizione da questa Redazione: “Remo è stato un grande sportivo, un vero e proprio maestro di vita. Inoltre, è sempre stato stimato da tutto il mondo intero dello sport. La Runners Avezzano è in lutto per la scomparsa dell’amico Remo De Angelis, Presidente onorario dell’Associazione e Presidente del Gran Prix Marsica. – afferma – Ha dedicato la sua intera vita alla famiglia e allo sport. Maestro di Ju Jitsu e podista da sempre, questa sua passione, vissuta con assoluta dedizione e rispetto dei valori propri dello sport, e’ stata e sarà per noi un grande esempio da imitare e, sicuramente, da non dimenticare. Ha fatto parte della Runners Avezzano fin dalla sua prima costituzione ed è stato sempre parte attiva nella sua formazione e crescita, praticando e promuovendo il podismo nella Marsica e non solo. Sempre disponibile ad ascoltare tutti dall’alto della sua esperienza, ha dispensato consigli ed incoraggiamenti. Per questo rimarrà per sempre nei nostri cuori”.

Proprio ieri, Remo De Angelis avrebbe festeggiato la cifra d’oro e tonda dei 50 anni di matrimonio con la sua dolce metà, scomparsa tempo fa. Avrebbe compiuto, inoltre, 77 anni il prossimo 12 ottobre.

Il direttore e la Redazione esprimono il più profondo cordoglio per la triste scomparsa ai familiari.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Terremoto: ‘baby-giunta’ dona fondi per la comunità scolastica teramana

Redazione IMN

Forestali partecipano a esercitazione distacco valanghe

L’attività ha consentito di verificare procedure e criticità connesse ad eventuali distacchi ...
Redazione IMN

Sulmona, visita istituzionale del Questore dell’Aquila

Maggior presenza della Polizia nel centro storico in questi mesi di entrata in vigore dell'area ...
Redazione IMN