INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Tribunali minori: “La Casellati è pronta a porre rimedio”

Nuovo incontro tra 10 giorni tra le parti interessate, per verificare lo stato dell’arte del disegno di legge Caliendo. Ieri sera, nuova video-riunione con i parlamentari eletti in Abruzzo.

Amministratori locali e avvocati rilanciano l’appello ai parlamentari affinché la presidente del senato, Maria Elisabetta Casellati, “assegni subito il disegno di legge Caliendo alla commissione giustizia in sede deliberante” per mantenere in vita i tribunali oltre il 14 settembre 2.022. Per il gruppo di lavoro formato dai sindaci e i presidenti degli ordini degli avvocati di Avezzano, Lanciano, Sulmona e Vasto e i presidenti delle province di Chieti e L’Aquila, la strada maestra per salvare i palazzi di giustizia resta quella. Concetto ribadito nell’ultimo incontro con i parlamentari, dove il senatore Alberto Bagnai ha assicurato che la presidente del Senato è favorevole a rimettere il disegno di legge in carreggiata.

“Ho parlato con la presidente Casellati – ha detto il parlamentare – è assolutamente concorde nel portare il disegno di legge Caliendo alla commissione giustizia in sede deliberante. Il ravvedimento è nell’aria. L’impegno per la proroga c’è da parte di tutti, ma c’è uno scollamento tra il parlamento e il governo. In questa fase in cui stanno arrivando tanti fondi dall’Europa è difficile opporsi a una richiesta come questa, mentre dove hanno chiuso i tribunali c’è stato un disastro totale”. Sostegno pieno alla battaglia in difesa dei quattro tribunali è stato assicurato anche dall’onorevole, Stefania Pezzopane: “metteremo in atto tutti gli iter parlamentari possibili”, ha sottolineato, “per arrivare al risultato atteso”.

Amministratori locali e avvocati hanno accolto con favore l’impegno dei parlamentari ma, visto il precedente, vogliono avere certezze sull’assegnazione del disegno di legge alla commissione in sede deliberante e la strada sgombra da ostacoli per l’approvazione.

Per questo è stato chiesto un nuovo incontro, tra una decina di giorni, per avere risposte certe e definitive. L’operazione proroga per la quale si sta battendo da tempo il gruppo di lavoro -coordinato da Gianni Di Pangrazio- composto da Domenico Di Berardino (vice sindaco di Avezzano), Mario Pupillo (sindaco di Lanciano e presidente della Provincia di Chieti), Anna Maria Casini (Sulmona) e Francesco Menna, (Vasto); il presidente della provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, e i presidenti degli ordini degli avvocati, Vittorio Melone, Silvana Anna Vassalli, Franco Colucci e Luca Tirabassi, quindi, resta appesa. Ma la guardia resta alta.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Civitella Roveto: addio a Mario Capone, 90 anni di musica e passione

Kristin Santucci

Sisma 2009, ‘Per Celano’: “Rischiamo di perdere milioni di euro”

"Dalla risposta del Sindaco Santilli all’interrogazione presentata dal consigliere Ricci è emerso ...
Redazione IMN

L’Avezzano Calcio chiude la trattativa con Joaquin Serrago, l’ex ‘millonario’ del River Plate

Alice Pagliaroli