INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Trasporti agevolati e Comuni montani: la Regione stringe la mano ai pendolari d’Abruzzo

Il Consiglio regionale ancora una volta in prima linea in difesa dei comuni montani con una strategia che punta al rilancio della montagna abruzzese. Questa mattina all’Emiciclo, è stato il Presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio e il suo vice-Presidente Lucrezio Paolini a presentare i provvedimenti. Presenti anche il sindaco di Penne Mario Semproni, l’assessore del comune di Pescasseroli Attilio Pistilli e l’assessore del comune di Tagliacozzo Roberto Giovagnorio.

Dopo il corposo stanziamento in favore delle piccole imprese ubicate nei comuni del cratere (804 mila euro di fondi del bilancio del Consiglio regionale a cui si aggiungono i 450 mila euro fondi di bilancio regionale), questa volta il bilancio del Consiglio regionale ha previsto un sostegno al pendolarismo studentesco nei comuni montani. In totale saranno 129 gli enti locali interessati dal provvedimento che permetterà a studenti pendolari di queste realtà montane di beneficiare di agevolazioni sul trasporto.

«Alcuni comuni della Regione erano rimasti esclusi dai benefici al sistema del trasporto pubblico locale nelle aree interne individuati dal decreto Barca, per questo abbiamo deciso di porre rimedio a questa disparità, allargando la platea dei beneficiari e rendendo questa misura di sostegno alla portata di tutte le realtà delle aree montane – ha spiegato Giuseppe Di Pangrazio – Questi interventi, sommati a quelli in favore delle piccole imprese, si inseriscono in un pacchetto di provvedimenti in favore della montagna abruzzese che mai le aree interne avevano conosciuto. Chi vive nell’interno della nostra regione ha degli svantaggi concreti:viabilità, assistenza sanitaria, servizi sociali e maggior consumo di energia. A queste realtà stiamo cercando di dare una risposta con una strategia generale che mette in campo misure concrete che aiutano le famiglie a restare in questi luoghi e a non abbandonarli. Non escludo a breve – ha aggiunto Di Pangrazio – un nuovo intervento legislativo che completi quello che potremmo definire come un vero e proprio ‘Piano di rilancio della Montagna abruzzese’».

Il provvedimento allo studio dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, riguarderebbe il taglio del costo delle accise sull’energia elettrica nei comuni montani.

Fonte: Regione Abruzzo

Foto di: Regione Abruzzo 

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Manca pochissimo per l’inizio dei lavori: l’Urban Center di Avezzano è realtà

Gioia Chiostri

VIDEO. Pescina grida ‘No’ alla violenza sulle donne e ricorda Fatime e Senade

Kristin Santucci

L’Aquila: eccellenti risultati col robot da Vinci: contro i tumori su fegato, stomaco, vie biliari, milza e colon

Gioia Chiostri