INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Trasporti: 19 nuovi bus nella flotta Tua

La presentazione dei nuovi veicoli è avvenuta, questa mattina, a Pescara, nel piazzale della sede di TUA, alla presenza, tra gli altri, del presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, del presidente di TUA, Gianfranco Giuliante, del direttore generale di TUA, Maximilian Di Pasquale, ed del manager IVECO, Giorgio Zito.

Ulteriori 19 autobus di ultima generazione, prodotti dall’italiana Iveco, sono entrati a far parte della flotta mezzi di TUA, l’azienda di Trasporti della Regione Abruzzo.

La presentazione dei nuovi veicoli è avvenuta, questa mattina, a Pescara, nel piazzale della sede di TUA, alla presenza, tra gli altri, del presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, del presidente di TUA, Gianfranco Giuliante, del direttore generale di TUA, Maximilian Di Pasquale, ed del manager IVECO, Giorgio Zito.

“Nella ripartenza – ha esordito il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio – è indispensabile poter contare su una flotta di autobus moderna e sicura che, ad esempio, attraverso il ricambio dell’aria, in un solo minuto consente di trasportare i passeggeri nelle condizioni di maggior sicurezza possibile. La consegna di questi mezzi, a pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico,- -ha proseguito il Presidente – arriva al momento propizio per sperimentarne l’efficienza e la funzionalità nell’ottica del rinnovamento tecnologico del parco automezzi. Inoltre, stiamo lavorando anche per compensare le eventuali carenze di corse nelle ore di punta e siamo pronti a venire incontro ad esigenze particolari con il noleggio di mezzi privati. Questo anche perché – ha spiegato – un autobus non si realizza certo in un giorno, ci sono procedure complesse nell’ambito delle quali tener conto anche dell’equilibrio economico-finanziario”.

“L’auspicio è che il ministero delle Infrastrutture sappia farsi carico delle maggiori spese e delle minori entrate che gravano sulle aziende del trasporto pubblico locale – ha proseguito -perché la paura del contagio porta molti a scegliere modalità alternative di trasporto. In più, il lavoro agile da casa contribuisce a diminuire le necessità di spostamento. Senza contare le problematiche legate alle misure di sicurezza anti Covid-19 il rispetto delle quali ha implicato sui mezzi una diminuzione sensibile del numero di passeggeri che è possibile trasportare. Circostanza che, soprattutto nelle ore di punta, comporta la necessità di raddoppiare o addirittura triplicare le corse con ovvie ripercussioni sui costi del servizio”.

Intanto, mentre il negoziato tra la Conferenza delle Regioni e il Governo centrale prosegue, la Regione Abruzzo, come ha ricordato lo stesso presidente Marsilio, continuerà ad operare nella consapevolezza che il trasporto pubblico rappresenta un diritto costituzionale che deve essere assolutamente garantito a tutti i cittadini.

“A tal proposito, – ha concluso – va dato atto al management di TUA per la professionalità con cui sta svolgendo la sua missione di servizio pubblico e di concessionario del servizio pubblico per consentire all’Abruzzo di avere una mobilità all’altezza delle esigenze dell’utenza”

Altre notizie che potrebbero interessarti

Covid: 148 nuovi casi in Abruzzo e due decessi

Sono stati eseguiti 3103 tamponi. I nuovi casi di oggi hanno età compresa tra 3 e 89 anni; + 39 in ...
Redazione IMN

Covid, sospese attività in presenza

Marsilio firma ordinanza 92: didattica a distanza nelle scuole superiori e nelle università
Redazione IMN

Elezioni amministrative, i risultati Comune per Comune

Redazione IMN