INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Trasporta molluschi senza autorizzazioni, fermato

I molluschi erano trasportati senza alcuna documentazione attestante la tracciabilità

Nel pomeriggio di ieri 5 maggio 2022, verso le 15, gli agenti della sottosezione della Polizia Stradale di Pratola Peligna avvistavano sull’autostrada A25, nel tenimento del Comune di Torre de’ Passeri (Pescara), un autocarro che procedeva lentamente sulla corsia di emergenza a causa dello scoppio di uno pneumatico.

Dopo aver scortato il mezzo fino al vicino casello autostradale, gli operatori procedevano al controllo e rinvenivano a bordo 112 sacchi di vongole e 21 sacchi di tartufi di mare, del peso complessivo di circa 3.700 kg per un valore complessivo di circa 36.000 euro.

I molluschi erano trasportati senza alcuna documentazione attestante la tracciabilità, che garantisce la provenienza da una pesca legale e tutela la salute del consumatore.

Il veicolo era inoltre sprovvisto di copertura assicurativa e revisione: gli agenti hanno sottoposto il mezzo a sequestro amministrativo, ritirato la patente al conducente e contestato a quest’ultimo violazioni al codice della strada che prevedono in totale sanzioni per circa 6.000 euro.

Inoltre, è stato richiesto l’intervento della Guardia Costiera di Pescara, che prontamente è intervenuta sul posto e ha sanzionato il proprietario della merce priva di tracciabilità per 1.500 euro e ha effettuato il sequestro amministrativo dei molluschi, provvedendo, a seguito di visita ispettiva della competente Asl, anche alla successiva rimessa in mare degli stessi tramite una motovedetta.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Nasce il governo Mario Draghi

Svelata la lista dei ministri. Oggi alle 12 il giuramento al Quirinale
Redazione IMN

Dai Green pass ai Fake pass: falsi certificati venduti online

Indagine della Polizia postale. Bastava pagare e si poteva avere l’illusione di aggirare le norme ...
Redazione IMN

Sanità Abruzzo, M5S: “Terremo il fiato sul collo della Giunta”

"Di questo passo, con le vaccinazioni rivolte agli over 80, finiremo a fine aprile".
Redazione IMN