INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Trasacco, i ragazzi si attivano per aiutare le vittime del terremoto

Grande tragedia quella del terremoto verificatosi nel Centro Italia, nella notte del 23 agosto, alle ore 3.36, con epicentro nel Comune di Accumoli. L’evento sismico, di magnitudo 6.0 della scala Richter, è stato avvertito fortemente in molte zone del Centro del nostro Paese, causando vittime, feriti e spaventosi crolli di edifici.

Il territorio marsicano si è attivato subito in aiuto alle squadre di soccorso già presenti in loco, sotto diversi profili, come attraverso l’organizzazione di centri di raccolta di generi di prima necessità.

A Trasacco, il Gazzettino Trasaccano – gruppo su Facebook al quale fanno parte tutti i residenti trasaccani iscritti sul social network – e l’Amministrazione Comunale hanno coinvolto alcuni ragazzi per creare e gestire un centro di raccolta di generi di prima necessità quali medicinali, vettovaglie e viveri di pronto consumo, nonché cibo per animali, i quali verranno poi spediti presso il centro di raccolta di Avezzano, in via Amendola.

Il locale utilizzato a tale scopo, situato in via Roma 6, nel Comune trasaccano, è stato gentilmente messo a disposizione dalle sorelle Monica e Cristina Coletti, e già dalle ore 16.00 di oggi ha cominciato ad accogliere tutto ciò che la popolazione ha da donare, con grande spirito di solidarietà.

Grande ammirazione va ai ragazzi di Trasacco che, con impegno, spirito di collaborazione e grande umanità, stanno gestendo al meglio il centro di raccolta, catalogando la merce che, di volta in volta, perviene, permettendo così una gestione migliore del lavoro. Un esempio che non deve passare inosservato.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Punto e a capo, lo United Capistrello riparte da mister Bisegna

Redazione IMN

Regione Abruzzo, Corte dei Conti: approvato piano di razionalizzazione delle società partecipate

Redazione IMN

Vendita L-Foundry, i dubbi Fiom in tre punti

Il sindacato si impegna a chiarire i punti in sede istituzionale
Redazione IMN