INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Tordomatto di Roma: ‘Chef Bizzarri’ ai fornelli

Tra la dimensione dello straordinario e quella dell’inconsueto si posiziona un nuovo progetto culinario proposto da Birra del Borgo: ‘Chef Bizzarri’. L’obiettivo  è quello di raccontare una nuova idea di birra, libera dai luoghi comuni e vicina alla cucina d’autore, attraverso una serie di incontri sul territorio nazionale con cuochi e ristoratori pronti a mettersi in gioco. Dodici birre ‘BIZZARRE’, una per ogni mese dell’anno, che fanno convivere gusti e profumi inediti. Il filo conduttore tra le produzioni è la creatività, si spazia dalle ostriche alla frutta, dalle anfore alle spezie, dai luppoli alle botti. Sorprendere e sperimentare sono le parole d’ordine di questa originale iniziativa.

Giovedì 20 ottobre, presso il ristorante Tordomatto di Adriano Baldassarre, nel quartiere Prati/Trionfale, si terrà il terzo dei cinque appuntamenti in programma per il 2016. Adriano Baldassarre è tornato a Roma dopo una lunga esperienza in India e ha riaperto il Tordomatto, il locale di Zagarolo che lo aveva reso famoso tra gli appassionati di cucina e non solo. Il ristorante si trova ora nel quartiere Trionfale, gli arredi sono ispirati alla tipica casa di campagna romana che lo chef ha voluto riportare in un contesto urbano ricreando modi e tempi del cibo più autentico. In cucina ci sono le sue radici, saldamente ancorate al territorio, che si mescolano ai sapori, ai profumi e agli ingredienti dell’avventura indiana.

Le birre protagoniste, quelle che cercheranno un connubio felice con le proposte dello chef Adriano Baldassarre, saranno tre bizzarre e una stagionale: la Saracena, esperimento con il grano chef-fuorisaraceno tartarico, la Castagnale, realizzata con le castagne affumicate, la Vecchia Ducale, una Ducale che ha riposato in botti di rovere per 24 mesi, e la Caos, realizzata aggiungendo mosto di Malvasia.

Dopo Roma, ‘Chef Bizzarri’ sbarcherà a Milano, il 3 novembre, presso il ristorante Ratanà di Cesare Battisti, incastonato in una splendida palazzina di fine Novecento. L’evento di chiusura del progetto, il 24 novembre, sarà affidato allo chef Niko Romito: insieme ai ragazzi del ristorante Reale di Castel di Sangro (3 stelle Michelin) e della Niko Romito Formazione servirà versioni dolci e salate della sua Bomba nel birrificio di Spedino, in quel di Borgorose, che ha da poco visto la nascita della suggestiva taproom ‘Bancone’, un luogo in cui stare, comprare e degustare.

Attraverso un aperitivo, accompagnato in seguito da una buona cena, la serata del 20 ottobre si trasformerà, dunque, in un’opportunità in cui birra e cucina di alta qualità daranno dimostrazione di come tutto sia plausibile. Accostamenti insoliti, sperimentazioni e giochi di gusto renderanno originale una possibile futura abitudine alimentare, non ancora scoperta.

Per info: 06 69352895 – info@tordomattoroma.com

 

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Pucetta, ecco Manuel Fusarelli: «Per me è il momento del rilancio»

Redazione IMN

VIDEO. Collarmele tra nuovi servizi e restyling, verso l’idea di una Protezione Civile unica

Kristin Santucci

Al via la seconda edizione del festival di teatro “POPANZ”

Quattro gli appuntamenti dedicati ai bambini e alle famiglie
Redazione IMN