Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Terremoto: oggi la risposta del Governo sulla comunicazione della Commissione Grandi Rischi

Oggi alle ore 15 durante il question time alla Camera dei Deputati il governo risponderà in Aula all’interrogazione presentata dall’onorevole Giulio Sottanelli (Scelta Civica) riguardo la comunicazione della Commissione Grandi Rischi.

A rispondere in Aula a Sottanelli per conto del presidente del Consiglio sarà il ministro per i Rapporti col Parlamento, Anna Finocchiaro. L’interrogazione, che sarà trasmessa in diretta su RaiTre e in streaming sulla Webtv della Camera, chiede al governo spiegazioni in merito alla comunicazione della Commissione Grandi Rischi. Si chiede, in particolare, se sia «predisposto un piano di prevenzione, monitoraggio ed emergenza, al fine di tutelare le popolazioni dell’area interessata, coinvolgendo la filiera delle istituzioni locali, Regioni, Province e Comuni, in relazione alle misure da adottare per garantire la massima sicurezza dei cittadini, la sicurezza dei luoghi pubblici e le infrastrutture critiche, quali le grandi dighe, in particolare quella di Campotosto in provincia dell’Aquila».

L’onorevole Sottanelli nella giornata odierna ha depositato inoltre, come annunciato, una interrogazione rivolta al ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda per chiedere conto dei mancati investimenti sulla linea di distribuzione elettrica. A seguito di una precedente interrogazione di Sottanelli del 25 marzo 2015 erano stati annunciati dall’allora ministro Guidi importanti investimenti di Terna in Abruzzo, pari a 1 miliardo per l’installazione di nuove reti e a 10 milioni di euro per la manutenzione di quelle esistenti, mentre Enel aveva inoltre avviato un tavolo di confronto con la regione Abruzzo annunciando l’aumento degli investimenti in Abruzzo e prevedendo il potenziamento dei tratti maggiormente esposti alle criticità meteo, in alcuni casi anche attraverso la completa sostituzione degli impianti, annunciando stanziamenti di 200 milioni euro fino al 2019.

L’interrogazione, che sarà discussa non appena il ministro sarà disponibile in Aula, chiede al governo di sapere se Terna ed Enel Spa «abbiano investito quanto previsto per il potenziamento e il rafforzamento della rete infrastrutturale abruzzese di distribuzione e trasmissione dell’energia elettrica e, in caso contrario, perché tardino ancora tali investimenti e quali risarcimenti straordinari per i danni subiti e investimenti si intenda mettere in campo nei confronti di enti pubblici, imprese e cittadini e quali risorse, sia in termini strutturali che di risorse umane, per un adeguamento e un potenziamento della rete infrastrutturale in Abruzzo».
 

Fonte: AGI

 

Foto di: certastampa.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

Scontro ad Avezzano, nei pressi dello stadio ‘Dei Marsi’: coinvolte due auto

Redazione IMN

Riaperta la SP 23 dell’Alto Liri tra Capistrello e Castellafiume

Alice Pagliaroli

Lanciano, arrestati due 60enni per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti

Redazione IMN