INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Terremoto: erogati contributi per traslochi e depositi

I residenti nelle zone terremotate che hanno sostenuto le spese per traslochi e depositi prima del 3 maggio 2017 dovranno presentare la domanda entro 31 agosto. La regione Abruzzo comunica che, a seguito degli eventi sismici che si sono verificati a far data dal 24 agosto 2016, il Commissario Straordinario per la Ricostruzione Vasco Errani ha disciplinato, tra l’altro, l’erogazione di contributi a rimborso delle spese sostenute per traslochi e depositi temporanei di mobili e suppellettili trasferiti dalla propria abitazione dichiarata totalmente inagibile, con livello di danno E. Possono accedere alla richiesta di contributo: i proprietari, gli usufruttuari, i titolari di diritti reali di garanzia (pegno, ipoteca) che si sostituiscano ai proprietari delle unità immobiliari danneggiate adibite ad abitazione principale, i conduttori, i comodatari, gli assegnatari, purché alla data degli eventi sismici le unità immobiliari danneggiate fossero adibite a residenza anagrafica ovvero ad abitazione principale (per abitazione principale si intende quella in cui il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente). La domanda di contributo si presenta utilizzando l’allegato n. 1 all’ordinanza n. 21 ed allegando alla stessa, pena di inammissibilità, la documentazione indicata all’art. 3, comma 2, della citata ordinanza. La domanda va presentata al Comune del luogo ove si trova l’unità immobiliare danneggiata in conseguenza degli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 entro, a pena di decadenza: a. il termine di sessanta giorni dal pagamento, se il trasloco è avvenuto dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza (dopo il 3 maggio 2017) b. il 31 agosto 2017 (centoventi giorni dalla data di entrata in vigore dell’ordinanza) per le spese sostenute prima del 3 maggio 2017. Il contributo per le spese sostenute per il trasloco ed il deposito temporaneo di mobili e suppellettili è riconosciuto per un importo massimo per nucleo familiare di 1.500,00 euro. Se il deposito avviene in edifici presi in locazione dai Comuni, il contributo è limitato alle sole spese di trasporto per un ammontare massimo di 750,00 euro per ciascun nucleo familiare. Gli Uffici Speciali per la Ricostruzione – insediati in ognuna delle quattro Regioni colpite dagli eventi sismici del 24 agosto 2016 e successivi – provvederanno ad esaminare la domanda e a comunicare il suo rigetto o il suo accoglimento con conseguente erogazione del contributo. E’ disponibile sul sito della Regione Abruzzo con il seguente link www.regione.abruzzo.it/content/come-richiedere-il-contributo-traslochi-e-depositi l’informativa su come richiedere il contributo a rimborso delle spese sostenute per traslochi e depositi.

 

Fonte: Agi

Foto: Il Post

Altre notizie che potrebbero interessarti

Sequestrato deposito abusivo di farmaci

Il sequestro dei Carabinieri del NAS di Pescara in una località del teramano
Redazione IMN

Serie D-Girone F: quarta sconfitta in casa per l’Avezzano

Veronica Di Giovanni

Avezzano, Centro Giuridico del Cittadino: «Il Binocolo del Salviano è ancora fuori uso»

Redazione IMN