INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Teramo: bandi nazionali e regionali a favore delle imprese

Una giornata dedicata alle domande . Questa mattina, nella sala Giunta della Provincia, il dirigente regionale Piergiorgio Tittarelli incontrerà le imprese che vogliono approfondire gli aspetti amministrativi e operativi delle diverse misure di finanziamento previste in riferimento ai bandi nazionali e regionali.
Il 9 maggio scorso è stato approvato il Piano di riconversione industriale dell’area di crisi complessa Vibrata-Tronto con 32 milioni di dotazione finanziaria; 17 per l’area marchigiana (40 comuni) e 15 per l’area teramana (13 comuni). Poi ci sono le misure specificatamente dedicate all’area Vibrata dalla Regione Abruzzo: fondi POR FESR: 7 milioni di euro per sostegno a progetti di investimento per innovazioni di processo produttivo o di prodotto; fondi POR FSE 7,750 milioni di euro con azioni di politiche attive del lavoro; percorsi di riqualificazione e aggiornamento delle competenze e interventi di ricollocazione.
Tittarelli illustrerà lo stato dell’arte del lavoro che sta facendo il soggetto attuatore, Invitalia, e dei tempi e dei modalità dei bandi. Sarà l’occasione per parlare anche delle altre misure regionali a favore delle imprese, quelle non legate alle aree di crisi.
Per quanto riguarda la Vibrata, il ‘Progetto di riconversione e riqualificazione industriale’ prevede i seguenti ambiti di intervento: promozione di iniziative imprenditoriali in grado di sostenere l’economia locale e tracciare traiettorie di sviluppo sostenibile, anche tramite sostegno di nuove iniziative imprenditoriali; promozione di progetti innovativi per l’integrazione di filiere produttive, sostegno a progetti di investimento per innovazioni di processo e/o di prodotto; ricollocamento lavorativo del personale appartenente a uno specifico bacino tramite azioni volte alla riqualificazione e reimpiego dei lavoratori con corsi di formazione continua, percorsi di riqualificazione e aggiornamento delle competenze, attivazione di politiche attive del lavoro dedicate ai lavoratori assunti dalle imprese beneficiarie delle agevolazioni; interventi infrastrutturali prioritari per l’area di crisi, per i quali individuare percorsi di attuabilità e risorse da attivare, al fine di completare la Pedemontana Marche – Abruzzo, assetto considerato strategico per i collegamenti della macro area.
Fonte: AGI
Fonte foto: Il Nuovo Cantiere

Altre notizie che potrebbero interessarti

Nasim Eshqi in azione a Sante Marie

L’atleta ha scalato la falesia di Pietra Pizzuta
Redazione IMN

Fermati a bordo di una Panda rubata: due marocchini segnalati in stato di libertà

Redazione IMN

Incidente in galleria a Cocullo: conducente finisce in Ospedale dopo un ribaltamento

Gioia Chiostri