INFO MEDIA NEWS
NEWS SLIDE TV Sport

Tennis Tour Abruzzo: chiusura all’Aquila e Ortona

Binomio Sport e sociale: "Sentiamoci amici: match point vince chi sa perdere" contro ogni violenza

Sport e sociale, in particolare contro le discriminazioni di ogni tipo, a suggello di una manifestazione itinerante, Tennis tour “I love Abruzzo”, che da maggio e per quattro mesi, ha portato in Regione circa 2.300 atleti che si sono cimentati in tornei, anche internazionali, in ben nove città, una formula che sta suscitando l’interesse di altri territori italiani: si è conclusa domenica 26 settembre presso il Circolo tennis L’Aquila la manifestazione “Sentiamoci amici: Match point vince chi sa perdere” organizzata dall’Associazione Emily Abruzzo con il patrocinio della Regione Abruzzo, dei Comuni dell’Aquila e di Ortona, con il supporto tecnico di Luca Del Federico, e le associazioni sportive di tennis del territorio regionale.

Sono stati coinvolti i giovani tennisti under 16 delle provincie dell’Aquila, Pescara e Chieti che, nelle giornate del 25 e 26 settembre presso i circoli di Ortona e L’Aquila, si sono incontrati in un evento non agonistico per rimarcare l’importanza di lottare contro la violenza verso le donne e le discriminazioni di ogni tipo nello sport.

Non solo tennis poiché nelle due giornate si sono avuti momenti molto significativi per i ragazzi e genitori.

Sabato ad Ortona c’è stato un incontro tra lo psicologo Dott. Luigi Gileno ed i ragazzi, i genitori ed i maestri soffermandosi sull’argomento dell’ansia da prestazione sportiva: prevenzione e possibili soluzioni.

Domenica nel circolo tennis L’Aquila sono stati proiettati due video sull’amicizia tra Luz Long e Jesse Owens alle Olimpiadi di Berlino del 1936 e sull’incontro di tennis di Perth tra Jack Sock e Lleyton Hewitt nel quale il primo ha mostrato quello che è il vero significato del termine fair play con un gesto bello e inusuale in uno sport competitivo come il tennis.

Ha concluso la manifestazione l’intervento dell’assessore allo sport Guido Liris: “La Regione ha voluto dare un segno fortissimo con l’organizzazione di eventi nazionali ed internazionali di tennis che hanno coinvolto l’intero territorio regionale e per quattro mesi hanno animato le nostre città ed i circoli che hanno dato la disponibilità agli eventi programmati. Questa iniziativa nel sociale contro le discriminazioni di ogni tipo è un modo per concludere al meglio questa manifestazione di tennis partita a maggio e che si conclude dopo quattro mesi con una rilevanza unica in Italia”.

Con questo ultimo evento si è voluta promuovere “LA COMUNICAZIONE NON OSTILE” all’interno del circuito Tennis Tour “I Love Abruzzo” che si è arricchita di un altro prestigioso tassello.

Il progetto, proposto dalla Prof.ssa Teresa Di Santo, presidente dell’Associazione no profit “Emily Abruzzo”, insieme alle associazioni sportive di tennis del territorio regionale, mira proprio a prevenire ogni forma di violenza e di discriminazione, al fine di informare e sensibilizzare genitori e atleti.

La prof.ssa Di Santo ha voluto ringraziare tutte le donne che si sono rivolte “all’associazione in questi anni, le professioniste che mi accompagnano, ma, in special modo il Dott. Luca Del Federico che mi ha consentito di inserire l’iniziativa nella manifestazione Tennis Tour “I Love Abruzzo”, l’Assessore allo Sport Dott. Guido Liris per il patrocinio della Regione, i Comuni di Ortona e L’Aquila ed i gestori degli impianti sportivi dove si è tenuta la manifestazione”.

Del Federico, organizzatore del Tennis tour “I love Abruzzo”: “È il modo più bello di concludere questi quattro mesi di attività agonistica nazionale ed internazionale con un’iniziativa nel sociale ed il cuore che si riempie di gioia per lottare contro le discriminazioni di ogni tipo rimarcando i valori nel sociale che sono veramente il filo rosso che dovrebbe condurci ogni giorno nello sport e nella vita”.

Il sindaco di Ortona, Leo Castiglione, ha spiegato: “Siamo felici ed orgogliosi di ospitare nella nostra città questa bellissima iniziativa con un’attenzione per le problematiche del sociale lottando tutti contro le discriminazioni di ogni tipo”.

Il presidente del Circolo tennis “Peppe Verna” L’Aquila, Pierpaolo Pietrucci, ha tenuto ad evidenziare l’attenzione di tutto il Consiglio Direttivo sui temi del sociale ospitando l’evento Sentiamoci Amici nel circolo più antico d’Abruzzo.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Crollo dei nuovi vaccinati: -41%

Fondazione Gimbe: dal 15 al 21 settembre esitazione negli over 50 e frenata fascia 12-19 anni
Redazione IMN

Ovindoli Mountain Festival Winter Edition: il Capodanno sulla neve si festeggia l’8 gennaio

Redazione IMN

Aielli: l’intera Costituzione scritta su un muro

La nuova sfida di Di Natale per riscoprire i principi costituzionali
Redazione IMN