INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Tendopoli, la solidarietà veste un paio di occhiali da vista

Le sezioni provinciali dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di L’Aquila e Ascoli Piceno, in collaborazione con l’U.N.I.Vo.C. Sez. di L’Aquila e con l’ottica Genitti dell’Aquila, hanno organizzato delle visite oculistiche gratuite per le popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma.

I controlli oculistici si sono svolti direttamente nelle tendopoli di Arquata del Tronto, ieri 13 settembre, e a Pescara del Tronto oggi, mediante l’utilizzo dell’Unita’ Mobile Oftalmica.

Vista la grande affluenza delle persone che necessitavano del servizio, non potendo accontentare tutti in soli due giorni, gli oculisti saranno nuovamente nella zona colpita dal terremoto lunedì 19 settembre e, se necessario, anche nei giorni successivi.

Le visite, effettuate dai dottori Mariangela Magnifico e Sergio Scalinci, hanno lo scopo di conseguire le informazioni necessarie alla realizzazione di nuovi occhiali da vista per coloro i quali li hanno persi durante il terremoto del 24 agosto scorso; l’ottica Genitti dell’Aquila si occuperà poi di realizzare, in maniera totalmente gratuita, gli occhiali.

Successivamente, questi saranno consegnati alle persone interessate direttamente dai rappresentanti delle associazioni partecipanti all’iniziativa: per l’UICI dell’Aquila il presidente Antonio Rotondi, per l’UNIVoC dell’Aquila il presidente Lucio Gennarini e il consigliere Francesco Di Battista, per l’UICI di Ascoli Piceno il presidente Cristiano Vittorio insieme con il consigliere Mirko Fava e la collaboratrice Etta Cesari, già coordinatrice del progetto.

Fonte: AGI

Foto: di www.ilsecoloxix.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Canistro tra conferme e volti nuovi: dopo Zuccari, annunciati altri colpi di mercato

Kristin Santucci

Regione, domani ripartono i lavori all’Emiciclo: si parlerà di Europa e di piccole imprese del nuovo cratere

Redazione IMN

Blitz dei Carabinieri di L’Aquila, Avezzano e Teramo: ecco la maxi operazione ‘Take Away’

Redazione IMN