INFO MEDIA NEWS
Cultura NEWS SLIDE TV

Teatro di Sulmona e La Sapienza verso il protocollo

L’Università La Sapienza di Roma con il progetto Theatron e il Comune di Sulmona uniti dal Teatro Maria Caniglia. L’11 dicembre in scena “Le Nuvole” di Aristofane diretto da Adriano Evangelisti.

Avviare una proficua e sinergica collaborazione all’insegna della cultura, del teatro antico e del coinvolgimento di nuove generazioni: questo l’obiettivo del protocollo d’intesa che sarà siglato tra il Comune di Sulmona, il Centro Sapienza Crea – Nuovo Teatro Ateneo – Università degli Studi di Roma e l’associazione Meta, promotrice dell’iniziativa nell’ambito del suo progetto “Teatro Maria Caniglia – Teatro di Produzione”.

Un traguardo importante, che genera i presupposti per l’organizzazione congiunta di manifestazioni ad ampio respiro, nell’ottica di un partenariato trasversale orientato al futuro tra Sulmona e l’Università la Sapienza, insignita del 1° posto in Classics & Ancient History nel QS Ranking by Subject 2021, tra i riconoscimenti più prestigiosi per gli atenei di tutto il mondo.

Fulcro del protocollo d’intesa è infatti il teatro antico, che nella città di Sulmona, patria del poeta Ovidio e dotata di un vasto patrimonio archeologico, trova un’ambientazione felice. Per tale motivo la firma del protocollo sarà preceduta dalla rappresentazione dello spettacolo Nuvole di Aristofane, con la regia di Adriano Evangelisti, il più recente degli allestimenti realizzati nell’ambito del progetto Theatron – Teatro Antico alla Sapienza.

Coordinato dalla professoressa Anna Maria Berardinelli, ordinario di Filologia Classica presso la Sapienza Università di Roma, il progetto Theatron consta di due laboratori: uno di traduzione dei testi teatrali antichi, aperto agli studenti del corso di laurea magistrale in Filologia, Letteratura e Storia del Mondo Antico, ed uno di messa in scena, coordinato dall’attore e regista Adriano Evangelisti e aperto agli studenti di tutte le facoltà della Sapienza.

Nuvole, con i suoi oltre trenta interpreti, tutti studenti, provenienti dall’ ateneo romano, sarà rappresentato a beneficio di tutti gli studenti del Polo Liceale “Ovidio” di Sulmona sabato 11 dicembre alle ore 10:30, e costituirà il secondo appuntamento della stagione di teatro ragazzi 2021 del Teatro Maria Caniglia.

Per quanti vorranno vedere lo spettacolo l’associazione Meta garantirà l’accesso secondo disponibilità.

Per rimanere aggiornati sulle iniziative del Teatro Maria Caniglia di Sulmona, è possibile inviare un’email all’indirizzo info@teatromariacaniglia.com, collegarsi al sito www.teatromariacaniglia.com oppure seguire i canali social ufficiali del Teatro.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Rocci: “Variante di Sassa sarà presto realizzata”

Provincia dell’Aquila: Stanziamenti pari a 1.610.020 euro
Redazione IMN

Incidente A14, Pezzopane (Pd): “Misura colma”

Incidente A14: Pezzopane (Pd), misura colma, ministro e Regione intervengano
Redazione IMN

Tutti in piazza per la ‘grande festa’ di ‘Nonno Ascoltami!’

Redazione IMN