INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica

Tappa a Canistro per il tour della Provincia: sulla lista di Alfonsi criticità delle strade e dissesto idrogeologico nella Valle Roveto

È stato il Comune di Canistro l’ultima tappa, ma non la finale, percorsa dal tour della Provincia ‘attenta’. Quella cioè impegnata a mettere a punto un viaggio perlustrativo, per raccogliere criticità e problematiche vissute da un territorio di propria competenza, quali i Comuni del suo entroterra. Si è svolto lunedì 9 ottobre scorso l’incontro, all’interno del municipio di Canistro, tra i sindaci di Canistro, Civita D’Antino, Capistrello, Castellafiume, il vice sindaco di Civitella Roveto, il consigliere comunale di San Vincenzo Valle Roveto, con il consigliere provinciale, delegato alla viabilità e all’edilizia scolastica, Gianluca Alfonsi.

 

Viabilità e dissesto idrogeologico sono stati gli argomenti al centro dell’incontro, relativamente alle problematiche riscontrate nei Comuni della Valle Roveto. «L’incontro è stato voluto dal Consigliere provinciale Alfonsi e dal sindaco di Canistro Angelo Di Paolo», spiega Pierluigi Oddi, avvocato e vice sindaco di Civitella Roveto, alla redazione di Info Media News. «Si è parlato soprattutto della piaga rappresentata dal dissesto idrogeologico nella Valle Roveto, illustrando, in particolare, i gravi fatti che hanno colpito il paese di Canistro nel 2015, quando il paese fu sommerso dal fango».

 

Parte importante nell’incontro è stata occupata dall’illustrazione delle problematiche inerenti la viabilità della Valle Roveto. «Io ho rappresentato al consigliere provinciale le criticità che interessano la strada per Meta. A tal proposito Alfonsi si è impegnato a rimettere in bilancio quei 150mila euro, già stanziati nel 2014, poi misteriosamente scomparsi durante l’operato della scorsa amministrazione provinciale». Sempre in riferimento alla viabilità sono state presentate le criticità che caratterizzano la SR 82, «strada di primaria importanza, si pensi, ad esempio, ai numerosi casi in cui, causa maltempo, incidenti o altri fattori, viene chiusa temporaneamente l’ex Superstrada del Liri. Casi in cui l’unica arteria alternativa a garantire la circolazione dei mezzi, nelle direzioni consentite da quel tratto, è proprio la SR 82, la quale necessita, però, di immediate opere di sistemazione».

 

Spazio anche al progetto della Provincia sui distretti rurali. «Ovvero la strategia che ha l’obiettivo di lavorare per unire i piccoli paesi, per far fronte comune rispetto a quelle che sono le problematiche condivise alle quali trovare una soluzione».

«Il consigliere Alfonsi ha parlato di unità d’intenti da parte del territorio della Valle Roveto – prosegue il vice sindaco Oddi – Proprio l’unità dei sindaci, che hanno illustrato episodi e problematiche singolarmente, ma hanno dimostrato volontà e spirito di collaborazione, può essere, ha sottolineato il consigliere Alfonsi, il giusto metodo per lavorare in maniera proficua con l’intera realtà rovetana». Il prossimo incontro con il consigliere provinciale ci sarà a Trasacco, venerdì 13 ottobre, probabilmente nel pomeriggio. Ora sarà Alfonsi e, più in generale, la Provincia a stabilire le priorità d’intervento, affinché si muova la macchina dei lavori nel territorio rovetano, maggiormente messo in difficoltà dall’ingiuria del tempo.

 

 

Foto di: Social Network

Altre notizie che potrebbero interessarti

Il Castello Orsini fa da sfondo alla musica della pianista avezzanese Luna Costantini

Redazione IMN

Giro d’Italia tappa abruzzese, modifiche alla circolazione

Redazione IMN

Gioia dei Marsi: tutto pronto per la Giornata dell’Agricoltura

L’evento si terrà il 15 settembre
Redazione IMN