INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Tagliacozzo: nuovo apparecchio radiologico in funzione

E' entrato in funzione il 30 dicembre scorso. Esami più rapidi, con un'alta qualità d’immagine e ridotte emissioni di radiazioni. Il Manager Testa: “Investimento per il presidio e per il territorio”.

Meno emissioni di radiazioni, esami più rapidi e alta qualità d’immagine: sono le caratteristiche del nuovo apparecchio radiologico, acquistato dalla Asl ed entrato in funzione il 30 dicembre scorso all’ospedale di Tagliacozzo diretto dal dottor Carmine Viola.

Un investimento complessivo di oltre 200mila euro che consente al presidio di utilizzare un macchinario digitale di ultima generazione e di contribuire all’ammodernamento delle tecnologie. In termini tecnici la nuova apparecchiatura si chiama telecomandato radiologico e consente di fare ogni tipo di radiografia assicurando, rispetto al precedente macchinario, obsoleto e ormai dismesso, una notevole risoluzione, cioè qualità d’immagine, che dà la possibilità di effettuare diagnosi più accurate. Con la nuova apparecchiatura vengono effettuate radiografie di ogni tipo, a sistema scheletrico, addome e torace, anche con mezzo di contrasto.

In virtù della nuova tecnologia gli esami vengono acquisiti e refertati in tempo reale dal sistema e immessi nella rete radiologica di tutta la Asl. Per installare il moderno macchinario al piano terra, dove si trova la radiologia di Tagliacozzo, è stato necessario eseguire dei lavori di adeguamenti dei locali. L’uso del telecomandato, permettendo un’esecuzione più veloce delle radiografie, porterà in prospettiva a un maggior numero di esami, attualmente rallentati dall’emergenza covid che impone tempi più lunghi a causa del rispetto delle norme di sicurezza e della necessità di regolamentare l’afflusso dei pazienti. Ciò significa che, quando sarà possibile uscire dalla pandemia, si potrà superare l’attuale soglia degli oltre 4000 esami l’anno, contribuendo al contempo a ridurre i tempi di attesa.

“L’importante investimento – dichiara il manager Roberto Testa – rientra in una strategia di miglioramento delle prestazioni non solo dell’ospedale di Tagliacozzo ma di tutto l’ampio territorio circostante, alla luce dell’importanza del ruolo degli ospedali periferici, a maggior ragione nell’attuale emergenza covid”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Eccellenza: il Capistrello è pronto a ripartire

I granata si lasciano alle spalle l'addio di Colangelo e programmano la nuova stagione
Redazione IMN

VIDEO. 100 anni fa nasceva Mario Spallone: «Vorrei vivere fino a 130 anni perché ho ancora tanto da fare per i miei concittadini»

Gioia Chiostri

Polizia di Stato di Sulmona in campo contro la violenza sulle donne

Redazione IMN