INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Tagliacozzo, “Associazioni non devono pagare utenze assommate”

Pagamento delle utenze di fornitura idrica accumulate negli anni, che pesano sulle spalle delle Associazioni della città. Montelisciani: "Mi fa pacere che questo mio sollecito sia stato accolto da tutta l'assise comunale".

“Ieri mattina, in Consiglio comunale, ho chiesto all’amministrazione di desistere dal richiedere alle associazioni culturali, di volontariato e Pro Loco – concessionarie di sedi comunali – i soldi per il pagamento delle utenze della fornitura idrica che negli anni si sono assommate”, afferma il consigliere comunale all’Opposizione, Vincenzo Montelisciani.

“Queste associazioni svolgono un lavoro sociale essenziale, che tiene viva la comunità tagliacozzana, capoluogo e frazioni, offrendo servizi e organizzando eventi di rilevanza pubblica e senza scopo di lucro. Un lavoro che vede l’impegno attivo di tante e tanti che decidono di spendere tempo e energie per la collettività. Un lavoro, lo abbiamo sempre sostenuto, che va promosso, agevolato e salvaguardato”, avverte.

“A questo mio appello, la Giunta ha mostrato disponibilità a trovare una soluzione di concerto con le opposizioni. È stata già fissata la data di sabato 1 Febbraio per la convocazione di una conferenza di capigruppo per affrontare e tentare di risolvere quello che rischia di diventare un problema rilevante, perché metterebbe in grave difficoltà larga parte dell’associazionismo del nostro paese”.

“Un rischio che, a mio avviso, non può essere corso. E mi fa piacere che questo mio sollecito sia stato accolto e condiviso dal consiglio comunale”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

False fideiussioni per 170 milioni di euro tra Abruzzo e Lazio, tre arresti

Redazione IMN

VIDEO. Avezzano, ‘La scuola incontra l’Europa’: alla ricerca dell’occupazione perduta

Kristin Santucci

Capistrello, al termine gli interventi in via Emissario

Redazione IMN