INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Tagliacozzo, apre le porte l’asilo “Montessori”: oggi primo giorno

Il sindaco: "Una struttura più sicura, più funzionale e più bella. Una scuola dell'Infanzia degna di questo nome".

È prevista oggi, per giovedì 8 ottobre, la riconsegna dei lavori eseguiti nella Scuola dell’infanzia “M. Montessori” e nei giorni successivi si procederà alla pulizia e alla sanificazione degli ambienti, mentre è già iniziato il trasloco e la ricollocazione degli arredi.

Sono stati quindi ultimati i lavori di adeguamento funzionale ed antincendio presso il plesso della materna che aprirà quindi i battenti nella nuova veste il prossimo lunedì 12 ottobre.

L’edificio, che un tempo era la pretura giudiziaria, nonostante un intervento effettuato nel 2015 di importo pari a circa 200.000 euro, necessitava, tuttavia, di essere adeguato funzionalmente alla vigente normativa di settore (D.M. 18.12.1975); cosa che in realtà non era stata fatta dalla precedente amministrazione, quando nell’agosto-settembre 2015 la scuola dell’infanzia venne trasferita in fretta e furia dalla struttura di Via Cappadocia.

Nelle specifico si sono dovuti adeguare gli spazi esistenti sia dal punto di vista funzionale che prestazionale, poiché l’edificio nel suo complesso non era in grado di rispondere a tutte le esigenze formative in maniera idonea e di consentire lo svolgimento di tutte le attività connesse alla vita scolastica.

E’ stato necessario realizzare ambienti didattici di dimensioni adeguate alla funzione che accolgono e alla possibilità di un utilizzo da parte dei bambini e degli insegnanti, garantendo, mediante la sostituzione degli infissi, anche il rispetto dei rapporti aeroilluminanti e di isolamento acustico.

Sono stati previsti idonei ambienti per le attività didattiche con i relativi spazi accessori, ed è stato compiuto finalmente l’abbattimento delle barriere architettoniche attraverso la realizzazioni servizi igienici per i diversamente abili, nonché sono stati realizzati lavori che permettono ora la fruizione dell’intera struttura da parte di tutti. Un’altra importantissima operazione compiuta dall’attuale Amministrazione comunale è stata quella di adeguare il plesso alla normativa antincendio, sia rispetto all’attività principale di scuola che all’attività secondaria di centrale termica. Inoltre è stata sostituita la pavimentazione delle aule con un pavimento in linoleum: materiale naturale e salubre, impermeabile all’acqua, con notevoli prestazioni antibatteriologiche, garantendo così una migliore igiene e l’assenza di emissioni nocive. Considerata anche la necessità di adeguare gli spazi didattici all’emergenza in corso dovuta all’epidemia da covid-19 e grazie ad un continuo confronto con la Dirigenza dell’Istituto Onnicomprensivo “A. Argoli”, l’Amministrazione comunale ha raccolto ogni esigenza e ogni richiesta, prevedendo, per l’anno scolastico in corso, la somministrazione dei pasti monodose da consumarsi in aula (funzione molto raccomandata dalle normative anti-covid) mentre grazie a questa nuova soluzione di refezione è stato possibile ricavare dalla sala mensa ulteriori spazi didattici.

Proprio quest’ultima richiesta, giunta dalla Scuola all’Ufficio tecnico comunale nella seconda decade del settembre scorso, a lavori già iniziati, ha comportato uno slittamento per la riapertura dell’asilo. Tuttavia il Comune ha subito messo in opera la variante al progetto poiché è stata giudicata assolutamente prioritaria la sicurezza igienico-sanitaria dei bambini, degli insegnanti e del personale scolastico anche per i pasti che saranno consumati durante le ore scolastiche.
L’intervento realizzato è comunque la prima parte di un progetto complessivo che prevede, nel prossimo 2021, anche l’ampliamento dell’edificio scolastico, per la realizzazione di ulteriori due sezioni, altri servizi igienici, spogliatoi e locali di servizio, nonché la sistemazione dell’area esterna.

Il sindaco Vincenzo Giovagnorio ha dichiarato di essere pienamente soddisfatto del grande lavoro svolto: “Ora Tagliacozzo ha anche una Scuola dell’Infanzia degna di questo nome! Ringrazio l’ingegnere Gioia Cuchiarelli che con grande competenza e senso estetico ha progettato il lavoro, ringrazio la ditta Elma S.r.l. esecutrice dei lavori che con celerità ha realizzato l’intervento, ringrazio i dipendenti dell’Ufficio tecnico comunale che hanno effettuato e seguito tutte le operazioni amministrative con trasparenza e attenzione. Infine ringrazio i genitori per la pazienza di aver atteso ancora qualche giorno la riapertura del nostro asilo, a loro dico che ne è valsa la pena, perché ora i nostri bambini potranno godere di ambienti effettivamente sicuri, rinnovati, adeguati alle loro esigenze, belli, colorati e stimolanti”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Centri di Ricerca, Di Pangrazio sugli esuberi: «Situazione inconcepibile»

Redazione IMN

Celano, negativi i familiari dell’egiziano positivo al Covid

Negativi i tamponi alla madre e i tre figli dell'egiziano rientrato in Italia
Redazione IMN

‘Borghi più belli d’Italia’: ecco quali saranno i progetti finanziati dal MasterPlan

Gioia Chiostri