INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Sulmona, emergenza degrado: riattivate 11 telecamere di sicurezza

Saranno assunti anche 5 agenti di Polizia Locale per contrastare il degrado del centro storico

Emergenza degrado nel centro storico di Sulmona. Se ne è parlato nella riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, tenutasi ieri pomeriggio presso la sede della Prefettura de L’Aquila. L’incontro è stato promosso dal sindaco della città peligna Annamaria Casini, ed ha visto la partecipazione del tenente della Polizia Locale Maurizio Paolini, del prefetto Giuseppe Linardi, dei vertici della Questura del capoluogo, del Comando provinciale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e, infine, della Polizia Locale de L’Aquila.
“Ho attenzionato la situazione del centro storico al Prefetto e alle Forze di Polizia, i quali hanno garantito, soprattutto in vista dell’estate quando si anima maggiormente la movida cittadina e c’è incremento turistico, di affrontare la situazione e valutare le più incisive forme di intervento di contrasto e prevenzione.” – ha affermato il sindaco Casini a margine della riunione “ – “Come amministrazione stiamo facendo la nostra parte (e continueremo in questa direzione), per quanto è nelle nostre competenze e al massimo delle nostre possibilità, nel mettere in campo misure idonee a migliorare la sicurezza”.
Il Comune di Sulmona ha già riattivato 11 telecamere di videosorveglianza nella zona del centro storico, sempre più al centro di episodi di degrado e vandalismo. Ulteriori interventi riguarderanno anche l’impianto di illuminazione pubblica. Previsto, infine, il potenziamento dell’organico della Polizia Locale con l’assunzione di 5 nuovi agenti.

Altre notizie che potrebbero interessarti

A Capistrello il seminario di studio: ‘L’Emissario del Fucino’, per la conoscenza e la valorizzazione

Redazione IMN

Novità nella Sanità regionale, l’Abruzzo recepisce il Piano nazionale delle demenze

Gioia Chiostri

Dramma a Tagliacozzo: trovato morto in casa Alex Taglienti

Redazione IMN