INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Stupro a Carsoli, rabbia e indignazione

Denunciato uno stupro da una 23enne, subito la notte di Halloween. Il sindaco di Carsoli: "Atto ignobile che segnerà per sempre la vita della ragazza".

Una ragazza di 23 anni ha denunciato ai Carabinieri lo stupro che avrebbe subito a Carsoli, durante la serata di Halloween (lo scorso venerdì, 31 di ottobre) nei pressi della zona commerciale, poco lontano dal locale dove stava festeggiando insieme ad alcuni amici.

Stando alle dichiarazioni della giovane, sarebbero state più di una le persone che avrebbero approfittato di lei. I Carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo indagano sul caso.

Parole amare sono state quelle del primo cittadino di Carsoli, Velia Nazzarro, che, sui social, esprime il suo turbato stato d’animo. “Leggere – scrive – la notizia di aggressione e di ipotesi di violenza subita nella notte da una giovane donna lungo la Tiburtina Valeria, lascia tutti senza parole e provoca rabbia e indignazione per un gesto davvero aberrante. Si tratta di un atto ignobile che segnerà per sempre la vita di una ragazza, commesso da soggetti inqualificabili che hanno voluto mostrare tutta la loro debolezza usando la violenza: solo esseri senza p***e! Nello stringerci con un grande abbraccio attorno al dolore della ragazza e della sua famiglia confidiamo nell’attività della magistratura e attendiamo Giustizia”.

A prendere posizione anche Gilda Panella, coordinatrice provinciale delle Democratiche e afferma: “Ancora uno stupro, ancora una donna violata, umiliata. Un orrore che non conosce limiti, che si ripete quotidianamente in un Paese che stenta a comprendere l’emergenza di un fenomeno che investe e devasta la vita di tante donne. Abbiamo realizzato leggi, continuiamo ad impegnarci per migliorarle; ma di fronte a tanta barbarie è evidente che l’intervento debba essere più incisivo, strutturale. Il problema è chiaramente culturale e va affrontato in modo radicale perché si arrivi ad una netta inversione di tendenza rispetto al numero di episodi violenti che si susseguono quotidianamente e che stravolgono la vita di un numero impressionante di donne”. La parlamentare del Pd, Stefania Pezzopane, appreso il fatto, ha dichiarato: “Basta a questi atti di violenza barbara perpretata nei confronti delle donne. Mentre gli inquirenti sono al lavoro non si può che esprimere tutto il nostro dolore ed il rifiuto di questi inaccettabili comportamenti criminali. Nell’esprimere tutta la nostra solidarietà verso la giovane vittima, dobbiamo insistere affinchè vengano applicate le leggi e ci sia certezza della pena”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Morto sui binari: a Tagliacozzo uomo investito da un treno

Gioia Chiostri

Bracco chiede soluzioni strutturali per Barrea e Pescasseroli

Redazione IMN

A Luco dei Marsi nasce il Tavolo verde permanente per valorizzare agricoltura e agroindustria

Redazione IMN