INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica PRIMA PAGINA SLIDE TV

Fedele: stop alla “Legge Quaglieri” in Commissione Territorio

Assegnava 250mila euro per opere idrauliche al Comune di Trasacco

«Non permetteremo che il Consiglio regionale diventi il ring di lotte di campanile. Chi vuole fare il consigliere comunale ha sbagliato posto, la Regione fa la Regione e pensa a tutti i Cittadini», così il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Giorgio Fedele al termine della Commissione Territorio dopo il rinvio del progetto di legge n. 33/2019 a firma del consigliere di Fratelli d’Italia Mario Quaglieri.

Un progetto di legge che assegnava 250mila euro al Comune di Trasacco per l’opera architettonica Tre Portoni e qui Fedele fa le distinzioni sulla proprietà e la gestione della stessa: «Un’opera idraulica di proprietà del demanio regionale e gestita dal Consorzio di Bonifica Ovest. Al consigliere Quaglieri non è ben chiaro per quale motivo vuole destinare dei fondi al Comune pur non essendo quello l’Ente preposto alla gestione dell’opera. Se parliamo di esigenze di manutenzione delle opere idrauliche, che servono tutti gli imprenditori del Fucino e che sono esigenze sul nostro territorio, reali, rilevanti e non più rimandabili, allora è obbligatorio fare un intervento di sistema. Se invece parliamo di un provvedimento fatto per foraggiare il proprio orticello, allora non posso che essere contrario.

Per questo ho già depositato un emendamento che attribuisce tutti i fondi disponibili direttamente al Consorzio di Bonifica, affinché si intervenga su quelle opere idrauliche, e solo su quelle, che hanno veramente carattere d’urgenza e che sono indispensabili per le imprese agricole del Fucino».

Altre notizie che potrebbero interessarti

Civitella Roveto: targa al monumento ai caduti

Domenica 21 luglio la cerimonia e la messa celebrativa
Redazione IMN

VIDEO. Prosegue il presidio ad oltranza dei lavoratori della cooperativa Satic

Alice Pagliaroli

Monte Camicia: escursionisti olandesi tratti in salvo dal Soccorso Alpino e dalla Guardia di Finanza

Redazione IMN