INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Stop al mercato del mercoledì in piazza Risorgimento

Il catino ospiterà gli eventi “natalizi” organizzati dall’amministrazione

Via le bancarelle del mercoledì da piazza Risorgimento. Per far posto agli addobbi e alle installazioni del periodo natalizio nel catino della piazza centrale -di fronte alla Cattedrale dei Marsi-, mirati ad animare il periodo delle festività l’amministrazione comunale ha disposto lo spostamento dei banchi degli ambulanti nell’area limitrofa a piazza Risorgimento per cinque mercoledì consecutivi: l’8, il 15, il 22 e il 29 dicembre 2021, e il 5 di gennaio del nuovo anno.

La disposizione alternativa dei banchi, a partire da mercoledì prossimo, è stata individuata su via Cataldi, nel tratto compreso tra l’incrocio con N. Sauro e l’incrocio con via Corradini; e su via Monte Zebio, nel tratto compreso tra l’incrocio con via Veneto e l’incrocio con via Cataldi. Sulle strade interessate, quindi, a partire dalle 6 e fino alle 15, scatteranno il divieto di sosta “con rimozione” – ambo i lati” e, quello di transito per tutti i veicoli, compresi quelli muniti di speciali autorizzazioni in deroga ai divieti, fatta eccezione per gli autocarri utilizzati dagli ambulanti per l’esercizio della vendita.

L’ufficio tecnico comunale è incaricato dell’apposizione e della successiva rimozione della segnaletica temporanea costituita da segnali di “divieto di sosta – con rimozione”, nonché, da barriere, segnali di divieto di transito e segnali di direzione obbligatoria, agli incroci interessati.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. ‘Ruette in festa’ a Trasacco: 2000 voci nel coro della Tradizione contadina riscoperta

Gioia Chiostri

Monica Pelliccione vince premio giornalistico Falcone

La giornalista ha ottenuto l'importante riconoscimento con un articolo sulla drammatica vicenda di ...
Redazione IMN

Mattioli Show ad Ovindoli il 17 agosto

Maurizio Mattioli, uno dei più grandi attori comici italiani, si esibirà con la sua band. La sua ...
Redazione IMN