INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

Sprazzi di vero Avezzano: sfatato il tabù trasferta

I biancoverdi battono il Porto Sant’Elpidio e conquistato i primi punti lontano dal Dei Marsi

Sprazzi di vero Avezzano: sfatato il tabù trasferta

Un bagliore di luce al termine della tempesta. L’Avezzano vince, convince e inverte la rotta: primi punti in trasferta, prima vittoria dopo un mese e serenità che pare ritrovata. Contro il Porto Sant’Elpidio, sul neutro di Tolentino, i biancoverdi sfoderano la miglior prova della stagione e danno un calcio alle critiche piovute dopo la sciagurata sconfitta rimediata dal Matelica. Tre punti, i primi della gestione Andrea Liguori, che valgono l’aggancio al Chieti, a meno tre dalla zona salvezza. I marsicani, propositivi e cinici come mai, rispondono sul campo all’annunciata rivoluzione del presidente Gianni Paris ed offrono ulteriori interrogativi sulla qualità e sulla forza di una squadra, apparsa finora ”indecifrabile”. E a colpire i marchigiani sono due tra gli uomini più attesi e criticati, vale a dire Kevin Magri e Marco Gaeta. Due acuti che capitalizzano un dominio netto, contro una squadra che aveva perso soltanto una partita tra le mura amiche (contro il Chieti), e che usciva da tre successi interni di fila. Vittoria che assume i contorni di un’impresa se accostata ai numeri dei marsicani in versione esterna: zero punti, un solo gol fatto (su rigore) e ben nove subiti. Più che inversione di marcia, una vera e propria sterzata.

Le prime sorprese del pomeriggio marchigiano arrivano alla lettura delle formazioni: fuori Franchi e De Angelis, dentro il giovane Cancelli e Traditi. In porta rilancio per Fanti al posto di Alonzi. Mini rivoluzione che ha come risultato una manovra fluida e due ghiotte occasioni a ridosso della mezz’ora (traversa di Cancelli e iniziativa pericolosa di Gaeta) e nel finale di tempo, quando il confermato Quatrana manda alle stelle un buon pallone dal limite dell’area piccola. Nella ripresa i biancoverdi la sbloccano al 27’: Franchi (entrato al posto di Quatrana) pennella per Magri, che anticipa di testa la sciagurata uscita di Giacchetta e deposita l’1a0. Primo centro per l’ex Campobasso e terzo giocatore della rosa ad andare in rete dopo Gaeta e Franchi. Ed è proprio il bomber milanese a suggellare i tre punti nell’ultimo minuto di gara, grazie ad una percussione vincente che spegne sul nascere il tentativo di rimonta dei marchigiani. Tutto vero: due gol fatti (era successo solo col Tolentino), primi punti lontano dal Dei Marsi e terzo cleen sheet stagionale. Numeri che sanno di riscossa.

«Soddisfatto per i ragazzi, abbiamo vinto contro una grande squadra, organizzata e che sa giocare a calcio», le parole di Liguori che aggiunge: «In settimana sono molto esigente con la mia squadra, chiedo tanto ma so dare anche tanto». Martedì, in attesa dell’annunciata rivoluzione nel mercato di dicembre (sempre più insistenti le voci di un ritorno di Dos Santos e Bisegna), l’Avezzano inizierà a preparare la difficile gara di domenica prossima al Dei Marsi contro il sorprendente Montegiorgio, terzo in classifica e reduce da due vittorie consecutive contro Jesina e Vastogirardi. Servirà un Avezzano formato Sant’Elpidio per dare un’ulteriore sterzata alla stagione. E decifrare, una volta per tutte, i rebus di una rosa che ha mostrato sprazzi di qualità. Finalmente.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Digitalizzazione, Gerardis: riunito l’Osservatorio Permanente

Redazione IMN

‘Una Domenica Fuori Porta’ fa tappa fuori regione, un salto alla Riviera del Conero

Redazione IMN

L’Avezzano passa sul Rubicone, salvezza diretta a -1

Vittoria pesantissima per i marsicani a Savignano sul Rubicone. Real Giulianova a meno uno
Redazione IMN