INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Sport e pandemia, Di Matteo: “Solo chiacchiere e distintivo”

"Siamo in un limbo senza tutele". Nasce, per far fronte al silenzio di azioni, il GLIS, vale a dire il Gruppo lavoratori impianti sportivi.

Sport, Di Matteo: “Il decreto approvato è una prima risposta”

Continua la battaglia, iniziata col GRIS, gruppo regionale impianti sportivi durante le prime fasi dell’emergenza Covid, da parte dell’imprenditore del settore nuoto Nazzareno Di Matteo.

I lavoratori dello sport, per l’imprenditore marsicano, assieme ai gestori degli impianti sportivi, sono “relegati in un limbo senza rappresentanza e tutele”.

“Federazioni – continua nello sfogo – da anni in mano a Presidenti che le gestiscono solo salvaguardando i propri interessi o quelli dei loro amici. Il Coni che non si è mai interessato dello sport di base e oggi tenta di far saltare la riforma dello sport per mantenere lo status quo. Questo ha favorito negli anni un sistema di potere autoreferenziale”, afferma.

Nulla è stato fatto per lo sport di base, per gli impianti sportivi, per i collaboratori, i lavoratori, per l’attività motoria nella scuola, solo chiacchiere e distintivo”.

Per questo nasce il GLIS, per “rappresentare questo mondo e per dare allo sport il posto che merita”.

Seguiranno aggiornamenti.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Orgoglio marsicano, Amedeo Sauli convocato alle ‘Word Series of Boxing’

Alice Pagliaroli

Nuovo Municipio Avezzano, la replica del Commissario Passerotti

"La questione non può essere liquidata in maniera semplicistica". Ipotesi di impugnazione del lodo ...
Redazione IMN

Tappa avezzanese per la gran fondo delle moto d’epoca

Un percorso di 1500km tra paesaggi unici al mondo
Redazione IMN