INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

“Speed”: lanciata in tutta la provincia la campagna di cooperazione delle Polstrada europee

Stretta decisa sugli automobilisti poco attenti ai limiti di velocità: su tutte le strade d’Europa infatti è stata la campagna “Speed”, per il monitoraggio e controllo della velocità. Un’iniziativa fortemente voluta da Paolo Cestra, Primo dirigente della Polstrada aquilana e presidente di Tispol.

Il Network Europeo delle Polizie Stradali  “TISPOL” ha programmato nel periodo dal 21 al 27 agosto 2017 l’effettuazione  della campagna europea congiunta denominata “Speed” (Velocità).

TISPOL è una rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, nata nel 1996 sotto l’egida dell’Unione Europea, alla  quale aderiscono 31 Paesi europei tra cui tutti gli Stati Membri oltre alla Svizzera e Norvegia, con la Serbia come osservatore. L’Italia  è rappresentata dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno, che da ottobre 2016 ha la presidenza del gruppo.

L’Organizzazione intende sviluppare una cooperazione operativa tra le Polizie Stradali europee per ridurre il numero delle vittime della strada e degli incidenti stradali, in adesione al Piano d’Azione Europeo2011-2020, attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni campagne “tematiche” in tutta Europa all’interno di specifiche aree strategiche.

L’obiettivo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono monitorati dal Gruppo Operativo TISPOL.

Lo scopo della campagna “Speed” (Velocità) è di contrastare, su tutte le arterie europee di grande viabilità, il superamento dei limiti di velocità da parte dei conducenti dei veicoli a motore, sicché si sviluppi la coscienza e la consapevolezza che nello stesso momento tutte le Forze di Polizia Stradale dell’Unione stanno operando con le medesime modalità, strumenti omogenei e un obiettivo comune.

Per l’intera settimana, chiunque si è messo alla guida sulle direttrici del “Vecchio continente” era conscio che, in ogni paese  che attraversava, il rispetto dei limiti di velocità veniva  costantemente monitorato.

In adesione alle indicazioni fornite dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno,  il Compartimento Polizia Stradale  per l’Abruzzo e  Molise ha predisposto, per tutto il periodo in questione, secondo un preciso calendario, un’intensa attività e, in particolare, in ambito autostradale, inoltre, i controlli sono stati operati anche con l’implementazione  dei servizi con “Safety TUTOR” e sulla viabilità ordinaria  impiegando il sistema  “VERGILIUS”

In particolare la Sezione Polizia Stradale di L’Aquila, diretta dal Primo Dirigente Dott. Paolo Cestra, Presidente di TISPOL,  nell’ambito della competenza territoriale della  provincia,  ha predisposto  n°17 servizi specifici per contrasto della velocità, utilizzando l’apparecchiatura speciale in dotazione di reparto denominata “ Telelaser”.

Nel corso della settimana la Sezione Polizia Stradale dell’Aquila  ha contestato 229 infrazioni a norme del  Codice della Strada, di cui 43 per il superamento dei limiti di  velocità, ritirando complessivamente 13 patenti di guida e  decurtando  in totale   n°  390 punti  dalle patenti di guida dei trasgressori.

Dal 01 gennaio 2017, nella provincia dell’Aquila, sono state contestate complessivamente 681 infrazioni per eccesso di velocità, con il ritiro di 206  patenti di guida e la decurtazione  di 7488 punti dalle patenti dei trasgressori.

 

Fonte: Questura dell’Aquila

Foto: InAbruzzo.com

Altre notizie che potrebbero interessarti

Stop al presidio h24 dei caselli autostradali, Di Nicola: «È inaccettabile»

Redazione IMN

Fiocco rosa in casa Info Media News

Ad ingrandire la famiglia è arrivata la piccola Amanda
Redazione IMN

Roccavivi: tutto pronto per il Festival Internazionale del Folklore

Dal 7 al 9 agosto si esibiranno gruppi internazionali ed italiani
Redazione IMN