INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Spaccio Valle Roveto: indagati dinanzi al Gip

Ieri si sono svolti gli interrogatori di garanzia di fronte al giudice del Tribunale di Avezzano per i quattro coinvolti nel giro di spaccio a Morino e paesi limitrofi. Parla l'avvocato difensore Pasquale Milo.

Sono stati interrogati ieri mattina dal GIP Maria Proia i quattro accusati di spaccio di sostanze stupefacenti nella zona della Valle Roveto.

Si tratta di Stefano Federici, 33enne e gestore di un noto bar di Morino, Roberto Giorgi, di Roma, Nico Di Loreto, di Avezzano e Ilie Lica Valentin, romeno. Pasquale Milo difende il 33enne morinese, attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

“Questa non è la fase processuale, ma siamo ancora in piena fase procedimentale. – avverte il legale – Quindi, la misura cautelare applicata deve essere una misura necessaria. A nostro avviso, però, non ricorre questa condizione di necessità, nel caso di specie, perché dall’arresto eseguito nel settembre 2018 ad oggi, nessun elemento è emerso per poter ritenere che il mio assistito possa reiterare le presunte condotte a lui ascritte e, in ogni caso, faccio rilevare che tutti i fatti contestati nelle imputazioni, sono assolutamente antecedenti alla data di settembre 2018: per questo motivo – conclude l’avvocato Milo – io proporrò il ricorso al Riesame“.

Le indagini sono scaturite a seguito di alcune segnalazioni che hanno fatto emergere un contesto di “elevato allarme sociale”. Il trentenne, in particolar modo, sempre secondo gli inquirenti, favorito nella sua attività delinquenziale anche dal contesto ambientale in cui ha operato, costituito da una piccola comunità, sembrerebbe essere stato coadiuvato dai suoi stretti familiari che lo avrebbero avvertito circa la presenza delle forze dell’ordine.

L’attività investigativa, sviluppatasi attraverso specifiche attività tecniche e prove dichiarative, ha evidenziato come il principale indagato, al fine di soddisfare le richieste dei propri clienti abbia fatto ricorso a diversi canali di approvvigionamento: uno romano e l’altro avezzanese, entrambi identificati e destinatari di misura cautelare. Nel corso dell’indagine, è stato eseguito un arresto in flagranza di reato e sono stati sottoposti a sequestro 20 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo di cocaina e altrettanta sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Per tutti gli approfondimenti, questa sera andrà in onda il servizio completo al TG delle ore 19 e 30 e seguenti fasce orarie.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Serie B, Pescara: tifosi in trasferta per il big match dell’Arechi

Redazione IMN

Masterplan – Patto per il Sud: firmate a Pescara le convenzioni per gli investimenti in Abruzzo

Redazione IMN

Un motociclista perde la vita a Pescara

Grave incidente sulla stradale del Porto
Redazione IMN