INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Simulazione di un disastro ferroviario a Lanciano: a dare il primo allarme la Centrale soccorsi della Sangritana

La simulazione di un disastro ferroviario, con oltre 100 tra morti e feriti, per testare l’efficacia e l’efficienza dell’intera macchina dei soccorsi in occasione di così gravi sciagure.

L’esercitazione si svolgerà domenica 28 ottobre, a partire dalle 8 e 30, nell’area del deposito ferroviario della Sangritana, in località Torre della Madonna a Lanciano. Alle 9 sarà simulato un incidente ferroviario tra un treno passeggeri e un convoglio merci che trasporta materiale infiammabile. All’impatto seguiranno un’esplosione e un incendio, con colonne di fumo visibili a grande distanza.

A dare il primo allarme sarà la Centrale soccorsi della Sangritana, che allerterà i vigili del fuoco, che a loro volta faranno partire la catena dei soccorsi. Nell’area convergeranno almeno 4 squadre, che spegneranno il rogo e metteranno in sicurezza la zona.

A quel punto sarà montato un PMA (presidio medico avanzato) per i feriti e un modulo NBCR (nucleare, biologico, chimico, radiologico) per monitorare i rischi ambientali dell’incidente. All’interno del PMA saranno trasportati i feriti, che verranno poi trasferiti (con 4 elicotteri e le ambulanze di tutti e 4 i servizi 118 della regione) nei diversi ospedali abruzzesi a seconda della gravita’ e della complessità delle condizioni. Da Roma arriveranno, inoltre, 2 mezzi speciali (presenti solo in Italia) attrezzati per l’identificazione delle vittime attraverso l’esame immediato del Dna. E ci sarà infine una speciale unità cinofila per rintracciare i dispersi.

Un’operazione imponente, una delle più complesse organizzate finora nel Paese, che vedrà la presenza di centinaia di figuranti e l’interazione tra personale sanitario, forze dell’ordine, vigili del fuoco, prefettura, Comuni e associazioni di volontariato. La simulazione e’ aperta al pubblico, ma chi volesse partecipare dovrà raggiungere il deposito ferroviario entro e non oltre le ore 8 e 30, perché subito dopo l’area sara’ interdetta al transito.

Fonte: Asipress

Foto di: NewsTown

Altre notizie che potrebbero interessarti

Fabio Iodice sulla strada dell’Avezzano

Il Penne del tecnico rovetano sfida i biancoverdi
Redazione IMN

Silvi, tentano di corrompere i Carabinieri: denunciate due romene

Redazione IMN

Consiglio di sorveglianza Cam convocato in Regione: “Soddisfatti”

Pierleoni, Mostacci e Mazzocchi soddisfatti per l'incontro avuto
Redazione IMN