INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Siccità, “Per lo stato di emergenza si parta dal Piemonte”

Le parole del governatore del Piemonte, Alberto Cirio: "Al via un coordinamento Ministeri-Protezione Civile". Temperature sempre più bollenti nel Mediterraneo. Per fronteggiare l'emergenza, è stato deciso di istituire un coordinamento con le amministrazioni interessate.

Venerdì scorso ho chiesto al Governo lo stato di emergenza, l’ho reclamato: il capo della Protezione Civile ci ha detto che i numeri del Piemonte e della Lombardia sono già da stato di emergenza, ma che dal momento che è una scelta corale si attendono i parametri delle altre Regioni.

Io però dico: si parta almeno in modo parziale da chi, come noi, già 7 giorni fa ha anticipato i tempi“.

Così a margine di un appuntamento a Torino, il governatore del Piemonte Alberto Cirio sulla grave crisi idrica del territorio, così come riportato sull’Ansa.

Per fronteggiare l’allarme siccità su più fronti, infrastrutturale, competenze regionali, eventuali ristori, “è stato deciso di istituire un coordinamento con le amministrazioni interessate (Protezione civile, MiPAAF, MiTE, Affari Regionali, MIMS, MEF)”.

Questo quanto emerso ieri sera dalla riunione al MiPAAF – riferisce una nota delle Politiche agricole – per fare il punto sull’emergenza siccità, alla presenza del ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli, del sottosegretario Gian Marco Centinaio, del Capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio e dei capi gabinetto del MiPAAF e del MiTE.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Pescina: non si arresta la macchina degli aiuti

Consigliere Pera: "Tanti i cittadini soli che hanno bisogno di noi".
Redazione IMN

Avezzano, il Consiglio comunale dice sì al bilancio consolidato del 2017: 15 voti favorevoli

Gioia Chiostri

Matteo Farge finalista al XVI Premio Internazionale Letterario

L’introduzione delle opere ci sarà 21 e 22 dicembre a cura di Mogol
Redazione IMN