INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Si parla di LFoundry con il segretario nazionale Fiom-Cgil

Appuntamento al giorno 22 novembre prossimo ad Avezzano. Interverrà anche il professor Minenna, Responsabile dell’Ufficio Analisi Quantitative e Innovazione Finanziaria presso la CONSOB.

Una storia ancora tutta da capire e da scrivere. Si torna a parlare e a discutere (anche con gli addetti ai lavori) del destino incerto dell’azienda LFoundry di Avezzano, il più grande organismo produttivo della Provincia dell’Aquila. Un incontro-dibattito che avrà luogo il 22 novembre prossimo, alle ore 16 e 30, a palazzo Torlonia (sala A. Picchi). Invitati a prendere parte cittadini, lavoratori, sindaci, consiglieri provinciali, regionali e rappresentanti d’azienda.

“LFoundry è una delle realtà più importanti d’Abruzzo, di gran lunga la più grande della provincia di L’Aquila e di sicuro le sue vicende sono determinanti per l’economia di un ampio territorio”, incomincia così la nota stampa, diramata dalla sigla sindacale FIOM-CGIL, sul convegno intitolato “LFoundry – SPARC. Una storia ancora tutta da capire e da scrivere”.

La FIOM-CGIL della Provincia dell’Aquila propone un approfondimento pubblico sulle prospettive dello stabilimento marsicano, all’interno dell’attuale complesso quadro geoeconomico caratterizzato dalla guerra dei dazi da un lato e dal progetto denominato via della seta dall’altro. Il convegno si avvarrà del contributo del professor Marcello Minenna (Responsabile dell’Ufficio Analisi Quantitative e Innovazione Finanziaria presso la CONSOB) e del segretario generale nazionale della Fiom-Cgil Francesca Re David.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Elezioni in autunno: via libera del Cdm

Amministrative in autunno: data fissata tra settembre e dicembre
Redazione IMN

Controlli a tappeto nella Marsica per lavoratori in nero

I controlli sono stati effettuati dai Carabinieri e dai militari di Nas e Nil sabato scorso.
Redazione IMN

Sci, Trofeo LGS informatica a Ovindoli

Parteciperanno i migliori baby e cuccioli del Centro Italia
Redazione IMN