INFO MEDIA NEWS
Cultura NEWS SLIDE TV

Serata numero 2 con il boom, stasera la terza pellicola per ‘Avezzano in Cinema’: ecco i dettagli

L’esordio cinematografico del regista Simone Godano, un italianissimo talento della cinepresa, sarà il fiore all’occhiello prescelto per la terza serata, nonché terzo appuntamento, della Rassegna di Cinema e di Film, messa in piedi, circa tre anni fa, da ‘Abruzzo in Musica – Eventi’, realtà pro arte e pro cultura cittadina, capeggiata da Filippo Morelli. Non c’è due senza tre, ed ecco, in effetti, che, stasera, sempre a partire dalle ore 21 e 30, le luci della ribalta marsicana si accenderanno sul terzo film in programmazione, dal titolo di ‘Moglie e Marito’, pellicola, anche questa battezzata, dal botteghino, con ben 2,2 milioni di euro, nell’anno 2017.

Gli attori protagonisti sono Pierfrancesco Favino, Kasia Smutniak, assieme a Valerio Aprea, Sebastian Dimulescu e Gaetano Bruno. «Il pubblico sta rispondendo benissimo. – afferma Filippo Morelli, soddisfatto di un ancorché primo e sommario bilancio delle serate di cinema – Davvero non ci possiamo lamentare. Durante la prima serata, è vero, abbiamo avuto un battesimo non fortunatissimo con la pioggia che cadeva giù copiosa, ma, ieri sera, il Drive-In di Avezzano è esploso in tutto il suo entusiasmo. Ed è proprio l’entusiasmo che è divenuto motore di un progetto che mira a crescere sempre di più. Ieri sera, risate e animazione, nonché una grande partecipazione da parte del pubblico presente. Un’Arena Mazzini, insomma, per dirla in breve, che è tornata a rivivere anche di notte: gremitissima. Per i numeri schietti sinceri, però, aspettiamo il bilancio finale delle presenze. Con ‘Smetto quando voglio – Masterclass’ (seconda pellicola in scaletta Ndr.) abbiamo toccato l’apice». E si spera che l’apice, in termini di audience, possa essere ripetuto anche questa sera, grazie ad una storia filmica posta a metà strada fra l’americano e il nostrano-italiano. Uno switch fisico e mentale, alla base del cambio di prospettive di vita dei due attori principali, appunto moglie e marito, Andrea e Sofia, che si scambiano, nel corso del racconto filmico, letteralmente i loro panni, i loro corpi, i loro pensieri, i loro vestiti, i loro sogni e le loro quotidianità, al maschile e al femminile. Uno scambio che porterà, infine, all’individuazione di uno status ultimo e altro della loro coppia, fatta di vizi, ma anche di assolute virtù.

«L’Arena Mazzini della città ha aperto i battenti esclusivamente per questa rassegna cinematografica, durante questa stagione estiva – ha dichiarato, al pubblico presente, l’assessore Pierluigi Di Stefano, in rappresentanza del Comune di Avezzano, che ha patrocinato l’iniziativa – Noi, in qualità di Comune, ci teniamo a questo spazio urbano. Vorremmo che esso fosse utilizzato sempre così, per accogliere e non allontanare. L’importante, in fondo, è il fare; e con la rassegna di cinema del 2018, senza dubbio, abbiamo fatto un passo in avanti, per il godimento della cosiddetta ‘città bella’, a prova anche di turista».

Altre notizie che potrebbero interessarti

Alla scoperta della natura di casa nostra con l’Associazione ‘AbruzzoMountainsWild’

Redazione IMN

La notizia ha fatto il giro del web, Grillo agli abruzzesi: «Ci ridiano indietro 700 mila euro, ambulanze e spazzaneve»

Redazione IMN

VIDEO. L’Angizia Color Fun fa esplodere la festa: divertimento allo stato puro a Luco dei Marsi

Alice Pagliaroli