INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Screening scuole: in provincia dell’Aquila 428 positivi

Nella Marsica 164 positivi: 46 ad Avezzano, 20 a Carsoli e 11 a Trasacco

Effettuati oltre 21.914 tamponi, con 428 casi di positività (1,95%) e un’adesione del 71, 45% rispetto a una popolazione target di 30.067.

È questo, in sintesi, il bilancio dello screening per il Covid sulla popolazione scolastica, tra venerdì e lunedì scorsi, attuata dalla Asl in tutta la provincia dell’Aquila, aggiornato alla mezzanotte di ieri. Lo screening ha riguardato le scuole dalle elementari alle superiori.

Il numero maggiore di tamponi è stato eseguito nella Marsica (8727) con una percentuale di positivi dell’1,88%, equivalente a 164 persone. Avezzano (2195), Celano (1077), Trasacco (620) e Luco (596) i Comuni in cui sono stati compiuti più test. I picchi di contagi si sono avuti ad Avezzano (46 positivi) Carsoli (20) e Trasacco (11).

Nell’area dell’aquilano gli screening sono stati 7750 con 127 positivi (1,64%). I numeri più alti di tamponi effettuati hanno riguardato L’Aquila (5565) San Demetrio ne’ Vestini (550) e Pizzoli (330).

Il numero più alto di positivi si è riscontrato nel capoluogo regionale (102). Molto staccati, quasi tutti a una sola cifra, gli altri Comuni del territorio.
Nella Valle Peligna si è registrato l’indice più alto di contagi, 2.52%, equivalente a 137 persone, su un totale di campioni di 5.437. I più colpiti dal virus sono risultati Sulmona e Scanno (33 positivi ciascuno), seguiti da Pratola Peligna (19) e Castel di Sangro (15).

La Asl, attraverso il dipartimento di prevenzione, è stata impegnata con tutte le risorse disponibili nel check up anti Covid della popolazione scolastica, per avere un quadro completo della situazione al rientro a scuola che c’è stato ieri.

Nell’attività di screening la Asl si è avvalsa della fattiva e preziosa collaborazione dei Comuni che hanno affiancato al meglio l’azienda sanitaria. Il monitoraggio, svolto anche tramite l’attività di elaborazione dei dati assicurata dal Contact center, proseguirà a pieno regime per seguire l’andamento dell’emergenza al fine di adottare di volta in volta provvedimenti tempestivi.

Altre notizie che potrebbero interessarti

In Italia 100 mila morti in più per Covid

Istat: numero di morti più alto dal Dopoguerra
Redazione IMN

Decreto Terremoto e restituzione tasse, Pezzopane: «Il PD presenterà un pacchetto di emendamenti»

Gioia Chiostri

Dipartimenti, De Renzis: “Ruolo strategico e di supporto ad azione politica”

Responsabile regionale Dipartimenti e consigliere regionale Lega: "Una nuova linfa per la strategia ...
Redazione IMN