INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

Sconfitta a Vasto e caso Colavitto: domenica nera per l’Avezzano

I biancoverdi puniti all’Aragona dall’ex Dos Santos, il tecnico presenta la vertenza (accolta) sui mancati pagamenti nella scorsa stagione. Paris: “Pagherò”

Sconfitta a Vasto e caso Colavitto: domenica nera per l’Avezzano

Non c’è più tempo. Lo ha ricordato Andrea Liguori nella pancia dell’Aragona, dopo il rotondo 2-0 con il quale la Vastese ha inflitto all’Avezzano la tredicesima sconfitta stagionale. “Non possiamo permetterci di esaltarci nè tanto meno di abbatterci perché dobbiamo fare punti, e di tempo ce n’è poco”. Analisi che racchiude il momento dell’Avezzano, tra i più drammatici di una stagione nata male e proseguita (finora) peggio. L’unica buona notizia di giornata arriva dal ko del Chieti a Recanati, con i neroverdi ancora ad occupare il penultimo posto. Una goccia in mezzo all’oceano, perché Real Giulianova e Cattolica San Marino (entrambe vittoriose) scappano via: 5 i punti di vantaggio sui biancoverdi, a quota 20 insieme alla Sangiustese. Addirittura di 11 punti il ritardo dei marsicani sulla salvezza diretta. Verdetto quasi inequivocabile: sarà dura evitare i playout.

Se la classifica descrive un quadro delicatissimo, il campo non dà segnali diversi: contro la Vastese di Massimo Silva (alla terza vittoria in quattro partite dopo l’addio ad Amelia) Liguori conferma il 3-5-2, ritrovando Magri e Di Gianfelice in difesa, e proponendo Ciolacu di fianco al confermato Rabbeni. Risultati nulli: l’attacco biancoverde resta ancora a bocca asciutta. Per l’undicesima volta in 25 giornate. Numeri da peggiori della classe: 16 reti in 25 partite, bottino misero che fa a cazzotti con le velleità di risalita.

E dire che all’Aragona, in uno stadio privo dei tifosi biancoverdi causa stop da parte della Prefettura di Chieti, la prima palla gol è proprio in favore dei marsicani con il tentativo di Jacopo Puglielli sul quale smanaccia Di Rienzo. Poi il nulla. E la Vastese chiude i conti già nel primo tempo con l’ex Mateus Dos Santos (14’ e 41’). Due disattenzioni difensive su altrettanti calci d’angolo, il brasiliano non perdona: gioco, partita, incontro. E l’Avezzano sparisce dal campo.

Nella ripresa emergono tutte le lacune della banda Liguori. Dopo aver sfiorato il tris con Palumbo, Esposito e Alonzi (reattivo Patania), l’Avezzano si fa vedere soltanto in pieno recupero con un impalpabile Rabbeni, che spara addosso a Di Rienzo. Troppo poco per sperare nel miracolo.

“Non riusciamo a riproporre quanto facciamo in settimana – ha ammesso Liguori nel post partita – Non ci spieghiamo il perchè, abbiamo analizzato ogni situazione”. Poi: “Una squadra come la nostra non permettersi disattenzioni come queste. Non abbiamo concretizzato le occasioni avute. I numeri? Dicono la verità (peggior attacco del torneo, ndr)”.

A completare la domenica nera è arrivato, in serata, il comunicato del club in merito alla vertenza presentata dall’ex tecnico Gianluca Colavitto (attualmente al Matelica) sui mancati compensi pattuiti nella scorsa stagione: “Il presidente Gianni Paris . si legge – appresa la notizia relativa al mancato pagamento del tecnico Gianluca Colavitto nella stagione scorsa, rende noto il suo impegno al pagamento del debito entro fine mese, evitando così che la società venga penalizzata”. Si tratterebbe di ritenute d’acconto non versate dalla precedente società: “Colavitto è stato regolarmente pagato – fanno sapere dal vecchio sodalizio guidato da Luciano D’Alessandro – La sua richiesta riguarda solamente ritenute non versate a causa della mancata operatività della società”. Quando si dice “piove sul bagnato”. E questo Avezzano, di acqua, ne ha presa già tanta. A Liguori l’arduo compito di evitare l’imbarcata.

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’attesa è finita: domani al Teatro dei Marsi arriva Buffa

Lo storyteller di Sky porta ad Avezzano, unica tappa abruzzese del tour, “Il rigore che non ...
Redazione IMN

VIDEO. Pescasseroli e il boom del turismo: celebra i 95 anni del Parco Nazionale

Kristin Santucci

VIDEO. Querelle Parco-Villavallelonga, parla Carrara: «Ognuno faccia la sua parte»

Kristin Santucci