INFO MEDIA NEWS
EVENTI NEWS

Santa Jona in festa: SUONO…FUORI ‘ingrana’ la quarta edizione

Con i suoi 969 metri di altezza, la torre di Santa Jona ha dominato da sempre tutta la piana del Fucino, facendo capolino tra i vari paesi e cercando di attrarre su di sé il maggior numero di curiosi visitatori. Per il primo di ottobre, infatti, la Proloco del piccolo, ma caratteristico, paese abruzzese, ha organizzato una manifestazione enogastronomica, culturale e musicale….. che mira a riaccendere i riflettori sulla famosa torre della Marsica. Il successo acquisito durante lo svolgimento dell’iniziativa degli anni passati, ha dato l’opportunità di ripetere l’evento anche per quest’anno, recando, in questo modo, molta gioia nel cuore di tutti i cittadini, fieri di mettere in luce le bellezze paesaggistiche e culturali di cui sono in possesso.

In collaborazione con il Comune di Ovindoli, la manifestazione occuperà tutte le strade centrali del paese, le qualisanat-jona-dentro faranno da vero e proprio sfondo a tutte le attività ideate per l’occasione. Non ci sarà tempo da perdere o momenti liberi per dare atto alle cosiddette ‘due vasche’, ossia le famose ed interminabili passeggiate senza meta lungo il corso. Come spiega,  di fatti, durante un’intervista, il presidente della Proloco di Santa Jona: «Durante la serata si potranno degustare prodotti tipici locali e sorseggiare ottimi vini, serviti direttamente dai sommelier dell’enoteca regionale FISAR». L’arte che renderà vive le vie del paese, si cimenterà anche in spettacoli di musica folk itineranti, mostre di pittura e di fotografia ed artigianato artistico.

Grazie a questo appuntamento annuale, il paese diverrà acceso più che mai. Un momento, dunque, che unirà tutti gli aspetti più artistici ed interessanti che rendono fieri, ogni giorno di più, i cittadini di Santa Jona.

Non si lascerà assolutamente chiusa in un cassetto, inoltre, la principale struttura caratterizzante di Santa Jona: la Torre medievale risalente al XIII secolo, infatti, sarà aperta durante la giornata dell’evento, offrendo in questo modo delle interessanti visite guidate a chi le vorrà intraprendere. Si avrà la possibilità, infine, di ritornare in un battito di ciglia nel passato, rivivendo, in questo modo, la costruzione e la funzione che ha avuto nella storia il monumento, divenuto, in seguito, simbolo vero e proprio di questo splendido borgo.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Nereto, denunciato 30enne per coltivazione di droga

Redazione IMN

A Teramo si accendono i riflettori: arrivano le tappe di Miss Grand Prix e Mister Italia

Redazione IMN

Tangenti a L’Aquila: ecco l’operazione ‘Earthquake’, 7 gli arrestati

Redazione IMN