INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Santa Croce, Di Paolo replica a Colella

«Nessun rischio per il bilancio dell'Ente»

Canistro, Di Paolo replica alla Santa Croce

Il Sindaco di Canistro Angelo Di Paolo replica a Camillo Colella sulla sentenza della Cassazione che ha respinto il ricorso presentato dalla Sorgente Santa Croce SpA sul pagamento di TARSU e IMU 2008 e 2009 dovuto al Comune di Canistro.

«Se Colella avesse pagato prima quanto dovuto, il Comune non avrebbe inviato i ruoli ad Equitalia», risponde Di Paolo dopo che Colella aveva parlato di «somme non dovute» in un comunicato diffuso alla stampa.

«Va, tuttavia, stigmatizzato il tentativo da parte della Santa Croce spa di avvalersi del terremoto di L’Aquila per beneficiare della riduzione del 40% e per non pagare sanzioni e interessi, in virtù della legge n. 183 del 12/11/2011, art.33, comma 28, che è stata emanata in seguito al terremoto di L’Aquila», continua il primo cittadino, «ma non sapeva Colella che Canistro non rientrava tra i Comuni del Cratere?».

Per quanto riguarda le somme previste nel bilancio comunale l’Ufficio Tributi di Canistro ha istituito un fondo denominato “Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità” ed ha istituito un avanzo di amministrazione nell’esercizio finanziario del 2018 con l’obiettivo che il bilancio non risentisse dei crediti non riscossi per inesigibilità da parte della Santa Croce. Dunque, secondo quanto sostiene Di Paolo, «il bilancio non subirà alcun rischio per l’Ente in quanto le somme che il Comune richiede non possono compromettere l’equilibrio del bilancio. In seguito ai numerosi ricorsi presentati dalla Santa Croce, l’Ufficio Tributi ha, inoltre, quantificato una percentuale del “Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità” che ha determinato l’aumento dei costi del servizio rifiuti nel 2019, con conseguente aumento della tariffa a discapito dei cittadini».

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’olio d’Abruzzo è ‘poco ma buono’: i dati del 2016 registrano un calo produttivo

Redazione IMN

VIDEO. La Diocesi si schiera contro l’usura, ecco l’operato della Fondazione Jubilaeum

Redazione IMN

Rapinata la filiale della Banca del Fucino di Carsoli: due i malviventi, armati di taglierino

Maurizio Di Cintio