INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Sanità, pronto a Chieti ambulatorio reumatologia pediatrica

Mancano solo gli ultimi dettagli (il montaggio dei testaletto) e nei prossimi giorni l’ambulatorio di Reumatologia pediatrica del policlinico di Chieti, sarà pienamente operativo. Il punto sullo stato di avanzamento degli interventi (che hanno avuto alcuni ritardi sulle forniture degli arredi) è stato fatto questa mattina nella sede di Pescara della Regione, nel corso di una riunione a cui hanno partecipato il presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso, il direttore generale della Asl teatina Pasquale Flacco, il direttore sanitario Vincenzo Orsatti, la responsabile della Reumatologia pediatrica del Santissima Annunziata, Luciana Breda e il presidente dell’Associazione Ragazzi con Affezioni Reumatiche (Arara), Luigi D’Alessandro.

Nel 2016 la Reumatologia Pediatrica di Chieti – unico centro specializzato in Abruzzo, Marche e Molise – ha seguito 425 pazienti e nei primi 3 mesi di quest’anno, il numero si attesta già a quota 342, il 40 per cento dei quali provenienti da fuori regione. I pazienti cronici in cura sono 250. Il nuovo ambulatorio è stato ristrutturato grazie a una donazione di 150mila euro di due imprenditori abruzzesi, che hanno aderito al progetto lanciato dall’associazione Arara. Il sodalizio sta lavorando anche sull’istituzione di un ‘ambulatorio di transizione’, rivolto ai pazienti con più di 18 anni, che potranno proseguire il percorso terapeutico già avviato con la Reumatologia pediatrica.

 

Fonte: ASIpress

Immagine: Cityrumors

Altre notizie che potrebbero interessarti

Luco dei Marsi, trasportata d’urgenza in ospedale dopo aver ingerito ingenti quantità di sonnifero

Alice Pagliaroli

Giornata sicurezza cure, Emiciclo si tinge di arancio

L'Oms ha proposto come tema dell'edizione 2020 l'interrelazione tra sicurezza degli operatori ...
Redazione IMN

Statua ritrovata a Fucino, sarebbe un oggetto cimiteriale

Accertamenti in corso per verificare se si è trattato di furto o abbandono volontario
Redazione IMN