INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Rosciolo di Magliano Borgo del cuore 2022

L'iniziativa della lista "Benvenuto Futuro". Di Cristofano e Marini: "Sosteniamo la candidatura di Rosciolo, abbiamo credere nella cultura dell'accoglienza".

“Sosteniamo la candidatura di Rosciolo all’iniziativa del Fai “Borgo del cuore 2022″ e ripartiamo dalla valorizzazione del centro storico delle nostre frazioni”.

“Benvenuto futuro” è pronto a investire sui borghi e a premere l’acceleratore sul loro recupero.

“Magliano dei Marsi è una terra ricca di storia ma in pochi, negli anni, hanno dato il giusto valore a questo aspetto”, si legge nella nota stampa diramata alla nostra redazione. Per questo la squadra guidata da Pasqualino Di Cristofano ha deciso di ripartire da lì, da quei vicoli e da quelle piazze che in molti visitano ogni anno.

“Da giugno 2020 a oggi 1.700 persone hanno percorso il Cammino dei Briganti passando anche per le nostre terre – hanno commentato Di Cristofano e Antonio Marini – nel nostro programma abbiamo dedicato un ampio spazio al recupero e allo sviluppo dei borghi di Rosciolo e Marano perché crediamo fortemente nella cultura dell’accoglienza e nella valorizzazione delle bellezze del territorio e siamo certi che se un camminatore arriva nel nostro comune e apprezza le sue peculiarità potrà tornare l’anno successivo magari portando con sé altre persone”.

Di Cristofano e i suoi hanno scelto subito di sostenere la candidatura di Rosciolo a “Borgo del cuore 2022” e di “scendere in campo al fianco delle tante persone che con le loro attività si danno da fare per rendere più accogliente il territorio”.

“La nostra squadra si avvale di altissime professionalità che sono al lavoro da tempo per capire dove come poter recuperare i fondi necessari per lo sviluppo del nostro territorio – hanno concluso Di Cristofano e Marini. – Rosciolo e Marano, con i loro centri storici, sono sicuramente delle risorse da far crescere e sviluppare favorendo in primis la destagionalizzazione dell’offerta turistica, valorizzando i loro centri storici attraverso il recupero dei caratteristici vicoli e realizzando delle aree parcheggio delle zone attrezzate per il turismo di prossimità. A questo si lega poi tutto il piano di recupero dei borghi d’Italia che prenderà vita grazie a progetti privati e ai fondi dell’Unione Europea”.

Di Cristofano è certo che “grazie a questa azione sinergica si possa arrivare a creare i presupposti perfetti per garantire a queste importanti realtà del nostro comune il giusto è adeguato futuro”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

San Demetrio ne’ Vestini: lunedì la presentazione del 1° premio ‘Senatore cappelli’

Gioia Chiostri

Verì: “In arrivo macchinario per 2400 tamponi al giorno”

Ad aumentare il numero dei tamponi e a fluidificare la gestione degli esami contribuirà il ...
Redazione IMN

VIDEO. Avezzano, sabato il Consiglio comunale: 1 milione e 300mila euro da far fruttare

Kristin Santucci