INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Ristoranti, Biondi: “Con asporto gesto d’amore”

Appello del sindaco dell'Aquila: "Vicinanza a tutti gli operatori di un comparto tra i più colpiti dalla pandemia"

“Rivolgo un appello a coloro che nella giornata di oggi, domenica 14 febbraio, avrebbero dovuto recarsi in un ristorante: continuate a essere vicini a queste attività ricorrendo all’asporto di cibi e pietanze da consumare poi a casa. Nella giornata di San Valentino facciamo un gesto d’amore verso chi è in difficoltà”.

A lanciare l’invito è il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

“I ristoratori hanno dovuto disdire moltissime prenotazioni pur essendosi attrezzati per accogliere famiglie e coppie che avrebbero voluto trascorrere una domenica all’insegna della convivialità e della compagnia. – sottolinea il primo cittadino – Pur comprendendo le motivazioni di tipo sanitario che hanno portato a questa determinazione non posso non manifestare sentimenti di grande solidarietà e vicinanza a tutti gli operatori di un comparto tra i più colpiti dalla pandemia, che garantisce lavoro e reddito a decine di famiglie, per il quale mi auguro possano giungere al più presto adeguati sostegni e indennizzi da parte del nuovo esecutivo nazionale. Come amministrazione comunale, così come nei mesi scorsi, saremo pronti a fare la nostra parte”.

“In attesa che sopraggiungano eventuali decisioni nelle prossime settimane l’asporto rimane per ora l’unico modo per fornire un supporto, concreto, a un settore che da circa un anno è alle prese con una delle crisi più gravi di sempre, costretto a fare i conti con aperture a singhiozzo, eccezion fatta per il periodo estivo, grandi preoccupazioni e incertezze per il futuro”, conclude il primo cittadino.

Altre notizie che potrebbero interessarti

I Vigili del Fuoco intervengono nell’Istituto ‘Galilei’ di Avezzano

Redazione IMN

Arrestato mentre ruba alimenti in un ristorante

Direttissimo oggi a Teramo per un 32enne
Redazione IMN

Abruzzo, nasce l’Agenzia Regionale di Protezione Civile: ecco il braccio meccanico del soccorso

Gioia Chiostri