INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

“Ripartiamo Abruzzo”: l’antidoto alla crisi per le imprese abruzzesi

Il CdA di Abrex srl ha attivato una serie di strumenti innovativi per aiutare le imprese a ripartire aumentando di 2 milioni di euro le linee di credito agli iscritti

“Ripartiamo Abruzzo”: l'antidoto alla crisi per le imprese abruzzesi

La pandemia di “coronavirus” sta trasformando le nostre abitudini, costringendo il sistema sanitario a uno sforzo senza precedenti, una crisi anche sociale che si sta trasformando, in crisi economica e di conseguenza finanziaria.

Questo fermo obbligato sta indebolendo ancora di più il sistema produttivo nazionale e regionale. Alla ripresa dell’attività le imprese, i professionisti, gli artigiani e i commercianti si troveranno in una condizione di grande difficoltà con carenza di liquidità, di ordini e in alcuni casi nell’impossibilità di far ripartire l’azienda.

Per queste ragioni il Consiglio di Amministrazione, presieduto da Angelo D’Ottavio e che vede la partecipazione del dott. Giuseppe Farchione e dell’Ing. Luciano Fiore che riveste il ruolo di AD, ha deliberato nella giornata di ieri, in un Consiglio di Amministrazione straordinario l’attivazione di un programma di interventi: “Ripartiamo Abruzzo”.

Il programma prevede l’aumento del 20% delle linee di credito già concesse alle più di 800 aziende iscritte al circuito che, al 31 dicembre 2019 avevano generato fatturato per più di 10 milioni di euro, una percentuale che dovrebbe determinate un incremento di volume di affari pari a circa 2 milioni di euro.

Inoltre il CdA ha deliberato la possibilità, per le imprese che aderiscono o aderiranno al circuito, di estendere la stessa opportunità anche ai loro dipendenti e collaboratori. Anche il lavoratore dipendente potrà accedere alle linee di credito senza costi e senza interessi per soddisfare le proprie esigenze o quelle della famiglia.

Sulla scia dell’accordo formalizzato con Confartigianato Chieti-L’Aquila, che sta già dando buoni risultati, il CdA ha approvato il modello di intesa che offre l’opportunità a tutte le associazioni di categoria di mettere a disposizione dei propri iscritti, a condizioni particolarmente vantaggiose, l’utilizzo del circuito Abrex, come ispirato da Confartigianato Ch-Aq.

Infine gli amministratori hanno approvato il progetto di sostegno alla famiglie degli imprenditori in difficoltà attivando un conto corrente dedicato che sta già raccogliendo le prime donazioni da parte degli iscritti al circuito che saranno destinate a sostenere le esigenze primarie delle famiglie degli artigiani e professionisti. Una operazione di welfare che punta ad arrivare direttamente nelle famiglie che non godono di nessun sostegno pubblico.

Fare fronte in maniera unitaria è la possibilità che Abrex srl offre alle imprese abruzzesi, ampliando e irrobustendo i servizi offerti, non solo quelli puramente tecnici o finanziari, ma anche di solidarietà, riscoprendo i veri valori che ci uniscono che scavalcano la filosofia del profitto, sostenendo l’idea di un tessuto sociale ed economico sano che rappresenta il vero spirito del nostro territorio.

Nei prossimo giorni saranno resi noti, nel dettaglio, i singoli interventi.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Sanità Abruzzo: il Centro di farmacovigilanza si sposta nella Asl di Teramo

Redazione IMN

Meteo: il 1 maggio porterà tanta pioggia e poco sole

Redazione IMN

Mercato di Avezzano: Di Pangrazio e Verdecchia chiedono passo indietro all’amministrazione

Redazione IMN